Datti una scossa!

Parte la nuova campagna di sensibilizzazione sul corretto smaltimento dei RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) su tutto il territorio gestito da Geovest.
L’obiettivo è quello di guidare i cittadini verso una corretta raccolta, contribuendo così alla salvaguardia dell’ambiente e al recupero di materie preziose.

QUANDO UN’AEE DIVENTA RAEE
Le AEE sono le apparecchiature elettriche ed elettroniche, ovvero tutti quegli oggetti che per funzionare dipendono dalla corrente elettrica collegati alla rete oppure alimentati da pile e batterie. Quando smettono di funzionare diventano RAEE, rifiuti elettrici ed elettronici.
I RAEE domestici sono ripartiti in cinque raggruppamenti che corrispondono ai 5 contenitori in cui si collocano i RAEE ai Centri di Raccolta comunali gestiti da Geovest:

COME RICONOSCERLI
Se devi liberarti di un oggetto che funziona con energia elettrica (alimentato dalla rete o da batterie) e hai dubbi se sia un RAEE, controlla se sull’oggetto stesso, sulla sua confezione o sul foglio di garanzia è presente il simbolo del cassonetto barrato.
È la conferma che si tratta di un RAEE che devi smaltire separatamente dai rifiuti urbani indifferenziati.

I DATI DELLE RACCOLTE NEGLI 11 COMUNI GESTITI DA GEOVEST NELL’ANNO 2022 (rapporta Cdcraee)

QUANDO È ROTTO O NON MI SERVE PIÙ…

RIPARA E RIUSA – Se il tuo AEE si rompe prova a ripararlo prima di prenderne uno nuovo. Se è ancora funzionante, ma hai deciso di sostituirlo, quello che non usi più portalo ad un Centro del Riuso. Potrà ancora essere utile.

1 CONTRO 1 – Quando compri un prodotto equivalente a quello che vuoi eliminare, puoi lasciare il tuo RAEE al negoziante che è obbligato a ritirarlo gratuitamente. Per gli acquisti online ricordati di selezionare “ritiro RAEE”, anche questi venditori sono obbligati a ritirarlo.

1 CONTRO 0 – Quando il tuo RAEE è di piccole dimensioni (fino a 25 cm), il negoziante è obbligato a ritirarlo gratuitamente senza che tu acquisti nulla in cambio, purché il negozio abbia una superficie di almeno 400 mq. Per i punti vendita più piccoli la raccolta è facoltativa.

CENTRO DI RACCOLTA – Puoi portare il tuo RAEE nel centro di raccolta del tuo Comune: Anzola dell’Emilia, Argelato, Calderara di Reno, Castel Maggiore, Crevalcore, Finale Emilia, Nonantola, Ravarino, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto, Sant’Agata Bolognese

DEI RAEE NON SI BUTTA VIA NULLA
Un AEE anche se diventa RAEE è utile per ridurre il consumo di nuovi materiali ed energia ed evitare di disperdere di sostanze pericolose nell’ambiente.
Sai cosa si recupera da…

… UN VECCHIO FRIGORIFERO?
66,1% METALLI FERROSI
15,3% POLIURETANO
10,5% PLASTICA
6,8% METALLI NON FERROSI
1,3% ALTRO
… UNA VECCHIA LAVATRICE?
44,0% METALLI FERROSI
33,5% CEMENTO
13,9% PLASTICA
6,4% METALLI NON FERROSI
2,1% ALTRO

… UN TELEVISORE?
46,3% PLASTICA
44,5% METALLI FERROSI
7,2% METALLI NON FERROSI
1,9% ALTRO
0,1% VETRO
… UN TELEFONO CELLULARE?
56,0% PLASTICA
32,0% VETRO
6,5% FERRO
5,0% SILICIO
0,5% METALLI preziosi e terre rare
… UNA LAMPADINA FLUORESCENTE?
84,0% VETRO
8,0% POLVERE CON MERCURIO
3,0% METALLI FERROSI
3,0% METALLI NON FERROSI
1,0% PLASTICA

SE VUOI ESSERE GREEN..
I RAEE contengono componenti e materiali che possono essere dannosi per l’ambiente e per la salute umana se smaltiti in modo inappropriato. Questi materiali possono includere sostanze pericolose come mercurio, piombo, cadmio e bromuri. Pertanto, è importante gestire correttamente i RAEE per garantire il riciclaggio o il trattamento sicuro dei materiali e ridurre l’impatto ambientale.

POCHE MOSSE PER UN PIANETA MIGLIORE

accesso cdr ic 3

DIFFERENZIA
La raccolta differenziata è il gesto più importante che tu possa fare per l’ambiente

SPEGNI
Spegni gli elettrodomestici se non li usi, la modalità stan-by consuma e quindi inquina

OTTIMIZZA
Valuta l’acquisto di elettrodomestici di classe energetica elevata, sono più efficienti e consumano meno

RISPARMIA
Utilizza le lampadine a risparmio energetico, durano più di quelle tradizionali utilizzando meno elettricità

PROGETTO PER LE SCUOLE
La campagna che coinvolgerà dalla primaria alla secondaria di secondo grado, dove, per gli istituti che hanno aderito al progetto, la raccolta riguarderà i piccoli RAEE come cellulari, tablet, spazzolini elettrici, sveglie, orologi ecc.., che gli studenti potranno conferire direttamente nelle scuole utilizzando gli appositi
contenitori messi a disposizione.

COMUNI COINVOLTI
11

SCUOLE CON CONTENITORE
43

STUDENTI INTERESSATI
17.150

Un progetto importante che vede la collaborazione di Geovest con partner quali Erion WEEE e Legambiente con i quali porteremo nelle scuole secondarie di primo e secondo grado attività di educazione ambientale volte ad approfondire ulteriormente il tema dei RAEE e dell’economia circolare.

Questo contribuirà a sensibilizzare gli studenti sull’importanza di una gestione responsabile di questa tipologia di rifiuti e sulle pratiche per ridurne l’impatto ambientale.

Se la tua scuola aderisce al progetto, porta a scuola i tuoi piccoli RAEE ecco sotto l’elenco completo: