I comuni

Sant'Agata Bolognese

Il servizio di raccolta

A Sant'Agata Bolognese la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tassa rifiuti presso lo sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati.

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte del verde leggero/organico e del vetro/ lattine raccolti con cassonetti e campane situati sul suolo pubblico.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  •  Organico | 2 volte a settimana

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu bidone o sacco in carta (per il centro storico) per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore grigio per il rifiuto indifferenziato o sacchi arancioni (solo centro storico);
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo Forese):
  • contenitore marrone per l’organico (solo Forese);
  • contenitore per il verde leggero;

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Solo per i residenti nel Centro storico l’esposizione deve essere fatta solamente la mattina del giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 8,00 del giorno previsto. Rispetta questa regola, il centro storico è più bello senza i sacchi esposti troppo a lungo.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu o nel sacco di carta (centro storico), non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico.
  • l RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica) Il contenitore dell'indifferenziato è personale ed associato alle utenze, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo con il proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi;
  • il VETRO e le LATTINE (per chi risiede nel forese) vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.
  • il VERDE LEGGERO (erbe e foglie) vanno inseriti all'interno del contenitore carrellato ed esposto solo quando pieno. Il materiale all’esterno del contenitore non verrà raccolto. Il servizio viene effettuato con abbonamento. Per attivarlo compila il modulo ed invialo a servizio.utenze@geovest.it (il servizio è su richiesta per la zona forese);
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) va inserito in sacchetti ben chiusi, in materiale compostabile o carta, all’interno dei contenitori marroni stradali (il servizio è domiciliare per la zona forese);

Il lavaggio dei contenitori messi a disposizione è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata


I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.

Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Scarica l'informativa.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati nei centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Progetto "Fossi Puliti"

Per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di curare la pulizia dei fossi e dei canali delle proprietà agricole, estendendola a parchi e aree che vengono pulite volontariamente dai cittadini.
A tal propostito è stato attivato un progetto sperimentale che coinvolge agricoltori, associazioni e singoli cittadini, per la pulizia dei fossi e di altre aree pubbliche dai rifiuti abbandonati, al fine di preservare maggiormente il nostro territorio e l’ambiente.

Per aderire al progetto, occorre rivolgersi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Scarica l'opuscolo informativo.

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.

Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
centro storico: 5 volte a settimana
centri abitati: da 1 a 2 volte a settimana
frazioni: 1 volta a settimana
 
Spazzamento misto:
centro storico: 1 volta a settimana
centri abitati: 1 volta al mese
frazioni: 1 volta al mese
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il risparmio è al centro

E' un'iniziativa per premiare chi porta ai Centri di Raccolta: cartone e cartoncino, lattine e contenitori di latta, batterie e pile, piccoli RAEE e olio vegetale.

Come funziona:
Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati al Centro di Raccolta, presentando la propria tessera CDR pass o codice fiscale. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse in possesso della CDR pass, può accedere con il codice fiscale.

Il risparmio è al centro è attivo dal 1° gennaio 2021. Lo sconto sulla Tariffa Rifiuti sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:
Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di Sant'Agata Bolognese. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune.

I rifiuti premiati e lo sconto:

CARTONE E CARTONCINO: € 0,20/kg
Cartone ondulato e pacchi e-commerce. Da consegnare piegato per ridurne l'ingombro.

LATTINE E BARATTOLI IN METALLO: € 0,20/kg
Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti alimentari.

OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,20/kg
Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.

BATTERIE AL PIOMBO: € 0,20/kg
Batterie esauste di auto e moto.

PILE: € 0,20/kg
Pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet ecc..

PICCOLI RAEE: € 0,20/kg
Telefoni cellulari, tablet, frullatori, tostapane, phon, gicattoli, apparecchi di illuminazione ecc.. Dimensioni massime 30x30x30 cm. Consulta l'elenco completo.


Attenzione:
Lo sconto ha un tetto massimo calcolato in percentuale sulla quota variabile servizi. La percentuale verrà definita in seguito alla delibera di approvazione delle tariffe.


Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Scarica il pieghevole.

Raccolta del Verde leggero

Il servizio di ritiro a domicilio del verde leggero in abbonamento, (erba, foglie, fiori recisi, piccole cimature di siepi e pulizia degli orti), per tutte le utenze iscritte alla Tariffa Rifiuti, è a pagamento e richiede un contributo a parziale copertura dei costi.

Il pagamento dell’abbonamento annuale, sarà addebitato nella fattura della Tariffa Rifiuti. Il contributo annuale, è pari a:
 
Per aderire al servizio, invia il modulo di richiesta attivazione, che trovi sezione modulistica, all’indirizzo e-mail: servizio.utenze@geovest.it

Il servizio verrà effettuato nelle date indicate sul calendario “sotto casa” e prevede la consegna di un bidone carrellato da 240 litri o 660 litri che deve essere utilizzato per l’esposizione del verde leggero.

I contenitori dovranno essere esposti, solo quando pieni, sulla pubblica via davanti all’abitazione, la sera precedente il giorno di ritiro.

Si ricorda che è possibile consegnare gratuitamente il verde leggero e le potature ai Centri di Raccolta, aperti nei seguenti orari:

Via XXI Aprile, 47
Orari di apertura:
Martedì, Mercoledì  e Venerdì: 8.00 – 13.00
Giovedì : 14.00 - 17.00
Sabato: 8.00 – 16.00 (orario continuato)
 

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via XXV Aprile dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone. Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: mercoledì su prenotazione.

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell'indifferenziato (per chi risiede nei centri abitati) è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). Gli utenti che non hanno ancora ritirato il bidone grigio il rifiuto va esposto in sacchi generici. I sacchi non devono superare i 12 kg di peso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di Sant'Agata Bolognese consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

Per ricevere una compostiera e ottenere la riduzione sulla Tariffa Rifiuti Puntuale, occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti. Tale modulo è distribuito anche presso lo Sportello Geovest. Sullo stesso modulo è possibile richiedere una riduzione, prevista dal vigente “Regolamento per l’applicazione della Tariffa Rifiuti Puntuale”.
Il modulo deve essere:

  • consegnato presso lo Sportello Tariffa Rifiuti;
  • inviare tramite posta elettronica all’indirizzo: servizio.utenze@geovest.it;
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.


Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

SANT’AGATA BOLOGNESE
  •     Via Marzabotto, 7 zona Elementari Serrazanetti
  •     Via Sibirani angolo Via XXV Aprile
  •     Via Molino di Sotto, 10 zona circolo ARCI
  •     Via Terragli Ponente, 35
  •     Via Togliatti, angolo Via Pertini
  •     Via Dossetti, 9
  •     Via Borgo, 34
  •     Via F.lli Cervi, angolo Viale della Repubblica
  •     Via Aldo Moro, angolo con Via Caduti di Via Fani
  •     Via Suor Teresa Veronesi, zona Parco Scandellari
  •     Via 21 Aprile 1945, angolo Via Moro e presso il Centro di Raccolta

 LOCALITÀ MAGGI
  •     Via Montirone, 52, zona ristorante

 LOCALITÀ CROCETTA
  •     Via Giovanni XXIII, 4

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 80,8%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 

Tariffa Rifiuti Puntuale



Dal 2021 il Comune di Sant'Agata Bolognese ha introdotto la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “contenitore” (bidone per centro abitato e forese e sacco per centro storico), munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero di svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 
 
UTENZE NON DOMESTICHE:
(SxN):V (il risultato è da arrotondare per eccesso anche per decimali compresi da 1 a 4)

S = superficie assoggettata a tariffa
N = numero di litri per ogni metro quadrato di superficie definite per ogni categoria - Tabella "N"
V = volume della dotazione del rifiuto indifferenziato a servizio dell'utenza - allegato per "volumetria dotazione"

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.

 *(il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe)

 

REGOLE CALCOLO TARIFFE
Quota Fissa (QF) = supefici*Tariffa Fissa (TF) x gg di competenza/365
Quota Variabile Servizi (QVS) = Tariffa Variabile Servizi (TVS) x gg competenza/365
Quota Variabile Produzioni (QVP) = Tariffa Variabile Produzioni (TVP)
Imponibile tariffa= QF+QVS+QVP
Totale dovuto= Imponibile tariffa + 10% + 5%

RIDUZIONI TARIFFARIE PER DISAGIO ECONOMICO

Al momento non sono previste riduzioni tariffarie per disagio economico.
Le riduzioni sono quelle previste dal Regolamento TCP


ATTI APPROVAZIONE TARIFFE
Delibera Tariffe anno 2021.

MODALITA' DI PAGAMETO
Il Gestore provvede alla spedizione delle fatture al domicilio del titolare dell’utenza, o ad altro recapito indicato dallo stesso, tramite il servizio postale o agenzie di recapito autorizzate, come corrispondenza ordinaria.
Per l’utenza non domestica le fatture possono essere spedite anche tramite posta elettronica certificata.
Le fatture sono disponibili anche all’interno dello sportello online del sito del Gestore ove attivato. Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro i termini indicati nella medesima presso gli uffici postali o gli sportelli bancari ovvero mediante domiciliazione bancaria o postale o altre modalità di pagamento indicate dal Gestore.

Il pagamento potrà essere effettuato mediante:
•    Bollettino postale precompilato allegato alla fattura
•    Bonifico Bancario
•    ADDEBITO AUTOMATICO in c/c

SCADENZE DI PAGAMENTO
Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 30/6/2021, vengono fissate le scadenze del versamento per l’anno 2021 così come segue:
- 30 settembre 2021 prima o unica rata
- 30 novembre 2021 seconda rata
- rata a conguaglio da emettere successivamente con scadenza non oltre la prima emissione della tariffa 2022.

RITARDO O OMESSO PAGAMENTO: INFORMAZIONI
Sugli importi non versati o tardivamente versati si applicano gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti percentuali per ogni giorno di ritardo successivo ai 30 giorni decorrenti dalla data di scadenza della fattura.

In caso di omesso o parziale pagamento, il Gestore attua sistemi di sollecito bonari, anche tramite posta ordinaria, messaggi telefonici o posta elettronica o qualsiasi atro strumento volto a promuovere l’adempimento spontaneo.
 
In caso di mancato adempimento spontaneo, il Gestore notifica atto di contestazione, quale atto di costituzione in mora, mediante raccomandata A/R o posta elettronica certificata. In tale atto sono indicanti gli importi da versare in unica rata, il termine di pagamento, gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti e l’importo delle sanzioni dovute.

Con l’atto di contestazione è richiesto anche il rimborso delle spese dell’atto, determinate forfettariamente in euro 10. Qualora l’utente non provveda al pagamento entro il termine indicato nell’atto di contestazione di cui al precedente comma, il Gestore attiva le procedure di recupero del credito nei modi di legge, con addebito delle spese sostenute per l’attività di recupero del credito, degli interessi di mora e delle eventuali maggiorazioni previste dal presente regolamento.

ERRORI IN BOLLETTA
per chiarimenti, variazioni errori o rettifiche è possibile contattare lo Sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati o l'ufficio di Crevalcore tel. n. 339/7760376, dal lunedì al venerdì dalle 8:45 alle 12:45 e martedì e giovedì dalle 14:00 alle 16:30.

DOCUMENTI DI RISCOSSIONE IN FORMATO ELETTRONICO
E' possibile richiedere l'invio della fattura via mail compilando il modulo dedicato.
 
MODULISTICAPer scaricare i moduli relativi alle iscrizioni, cancellazioni e variazioni delle utenze visita la sezione Modulistica.
 

Sportello Tariffa Rifiuti - CORONAVIRUS orari e modalità di accesso

Dal 19 gennaio 2021 si è trasferito in
Via 2 Agosto 1980, 39 (a fianco della sala Nilla Pizzi)
Accesso consentito SOLO su APPUNTAMENTO. Per fissare l’appuntamento telefonare al numero verde 800.276650 (selezionare il tasto 2) il lun-mer-ven 8.45–12.45, mar-gio 8.45–12.45 I 14.00-16.30 o inviare una e-mail a: servizio.utenze@geovest.it.
Orari: il martedì e il giovedì 9.00 – 13.00
Tel. 051/956634
mail: servizio.utenze@geovest.it; utenze.geovest@pec.aitec.it.
 

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

L'ingresso è consentito:

  • utenze domestiche con CDRpass oppure codice fiscale. Se hai smarrito la CDRpass accedi con il codice fiscale.
  • utenze NON domestiche solo con CDRpass. Se hai smarrito la CDRpass puoi richiederla allo Sportello Tariffa Rifiuti

ORARIO DI APERTURA DAL 14/09/2021 AL 31/12/2021

Indirizzo: Via XXI Aprile 47

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
-
-
-
8,00 - 16,00
-
-
-
14,00 - 17,00
-
(orario continuato) 


San Giovanni in Persiceto

Il servizio di raccolta

A San Giovanni in Persiceto la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tariffa Rifiuti Puntuale, presso lo sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati.

Il territorio è diviso in zone:

Centri abitati e centro storico

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni e settimanale da giugno a settembre
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida, il verde leggero e del vetro/ lattine raccolti con cassonetti e campane situati sul suolo pubblico.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni e settimanale da giugno a settembre
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu bidone o sacco (per centro storico) per la carta,
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica,
  • contenitore grigio bidone o sacco (per centro storico) con microchip per l’indifferenziato,
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo zone forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Solo per i residenti nel Centro storico l’esposizione deve essere fatta solamente la mattina del giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 8,00 del giorno previsto. Rispetta questa regola, il centro storico è più bello senza i sacchi esposti troppo a lungo.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTAva inserita sfusa nel contenitore blu o nel sacco di carta (centro storico), non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • il RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi. I cittadini residenti nel centro storico devono esporre il rifiuto indifferenziato nel sacco grigio con microchip (per l'esposizione non possono essere utilizzati altri sacchi).
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nel forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodato d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata dal 1/12/2021

 

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati nei centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi al Centro di Raccolta.

Progetto "Fossi Puliti"

Per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di curare la pulizia dei fossi e dei canali delle proprietà agricole, estendendola a parchi e aree che vengono pulite volontariamente dai cittadini.
A tal propostito è stato attivato un progetto sperimentale che coinvolge agricoltori, associazioni e singoli cittadini, per la pulizia dei fossi e di altre aree pubbliche dai rifiuti abbandonati, al fine di preservare maggiormente il nostro territorio e l’ambiente.

Per aderire al progetto, occorre rivolgersi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Scarica l'opuscolo informativo.

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.
 
Legenda:
Verde leggero cassonetti smart (sperimentazione): saranno collocati in via sperimentale cassonetti stradali per il verde leggero con serratura elettronica apribile tramite una tessera collegata agli utenti residenti in zona che ne faranno richiesta.

Le zone interessate sono:

  • Località Budrie/La Villa/La Città
  • Quartiere delimitato da: via Marzabotto, via Montirone e via Modena

Oltre agli utenti residenti nelle zone sopra indicate, possono fare richiesta anche gli utenti del Forese Sud.

Per richiedere la tessera Geovest Card, è necessario recarsi allo Sportello Rifiuti Geovest in Piazza Carducci, 2/A e sarà aperto, SU APPUNTAMENTO,  nei seguenti giorni ed orari: lunedì, mercoledì, venerdi dalle 8,30 alle 13,00.

 

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento meccanico è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale, meccanico o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
centro storico: 6 volte a settimana
centri abitati: da 1 a 3 volte a settimana
frazioni: da 1 a 4 volte a settimana

Spazzamento meccanico:
centri abitati: 1 volta al mese
 
Spazzamento misto:
centro storico: 4 volte a settimana con ramazza
frazioni: da 1 volta a settimana a 1 volta al mese
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il risparmio è al centro

E' un'iniziativa per premiare chi porta ai Centri di Raccolta: imballaggi in plastica, carta, cartone, lattine e barattoli in banda stagnata, batterie e pile, piccoli RAEE E olio vegetale.

Come funziona:

Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati al centro di raccolta, presentando la propria tessera CDR pass o codice fiscale. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse in possesso della CDR pass, può accedere con il codice fiscale. 

Il risparmio è al centro è attivo dal 1° luglio 2019. Lo sconto sulla Tariffa Rfiuti sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:

Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di San Giovanni in Persiceto. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune.

I rifiuti premiati e lo sconto:

CARTA E CARTONE: € 0,20/kg

Giornali, riviste e quaderni, fotocopie, contenitori in poliaccoppiato (es. Tetra Pak), cartoncino, cartone ondulato, scatole di cartone per scarpe e alimenti (pasta, riso, sale, ecc.), fustini di detersivi, piccoli imballaggi di cartone (incluso cartone della pizza), carpette, raccoglitori, quaderni ad anelli (privi delle parti metalliche) con copertina in cartoncino, vassoi in cartoncino.

LATTINE ALLUMINIO E BANDA STAGNATA: € 0,20/kg

Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti non infiammabili.

OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,10/kg

Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.

BATTERIE AL PIOMBO E PILE: € 0,10/kg

Batterie esauste di auto e moto, pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet ecc..

IMBALLAGGI IN PLASTICA: € 0,20/kg

Bottiglie di plastica, flaconi e dispenser, piatti e bicchieri di plastica, blister e involucri sagomati, vaschette per alimenti in plastica o polistirolo, shopper, pellicole per alimenti, buste e sacchetti per pasta, merendine, surgelati, grucce appendiabiti, retine per frutta e verdura.

PICCOLI RAEE: € 0,10/kg

Telefoni cellulari, tablet, frullatori, tostapane, phon, gicattoli, apparecchi di illuminazione ecc.. consulta l'elenco completo.

 

Chi partecipa ha diritto ad uno sconto sulla Tariffa Rifiuti che sarà applicato a consuntivo nell'anno successivo a quello dei conferimenti.

Attenzione: Lo sconto ha un tetto massimo calcolato sulla base della produzione media dei rifiuti di ogni nucleo familiare, secondo la seguente tabella:

Esempio:

Una famiglia di 4 persone produce in media in un anno 121 kg. di carta, 14 kg. di cartone e 14 kg. di olio vegetale. Se consegna queste quantità ai Centri di Raccolta può ottenere uno sconto di euro 28,40 sulla tariffa rifiuti dell'anno successivo.

(121 kg. x 0,20 euro = 24,20 euro; 14 kg. x 0,20 euro = 2,80 euro; 14 kg. x 0,10 euro = 1,40 euro)

(24,20 euro + 2,80 euro + 1,40 euro = 28,40 euro totali)

 

Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Guarda la campagna: pieghevole

 

Ritiro ingombranti

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Bologna, 96/M a San Giovanni in Persiceto o in via Nuova, 38/C a San Matteo della decima dove il ritiro è gratuito.
 
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.
 

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone. Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.

Giorno di ritiro: martedì e venerdì nel Capoluogo e sabato a San Matteo della Decima su prenotazione.

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre sacchi.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di San Giovanni in Persiceto consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

Per ricevere una compostiera e ottenere la riduzione sulla Tariffa Rifiuti Puntuale, occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti. Tale modulo è distribuito anche presso lo Sportello Geovest. Sullo stesso modulo è possibile richiedere una riduzione, prevista dal vigente “Regolamento per l’applicazione della Tariffa Rifiuti Puntuale”.
Il modulo deve essere:

  • consegnato presso lo Sportello Tariffa Rifiuti;
  • inviare tramite posta elettronica all’indirizzo: servizio.utenze@geovest.it;
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:
 
SAN GIOVANNI IN PERSICETO
  •     Via Caduti di Benedello, 5 e 9
  •     Via Carbonara, 40, 44 e 45
  •     Via Carbonara, Incrocio Via Magenta
  •     Via Marzabotto, 11
  •     Via Alcide De Gasperi, 8, 10 e 12
  •     Via P. Nenni incrocio con Via N. Iotti
  •     Via della Zola, 9
  •     Via Modena, 36
  •     Via Puccini, Zona Parcheggio
  •     Via Savonarola,  21
  •     Via Ungarelli, 4
  •     Piazzetta Bergamini
  •     Centro sportivo piscine
  •     Via Pasolini, 6
  •     Via Costituzione, 3
  •     Via Galvani, 10
  •     Via Magenta, 21
  •     Via Bodoni, 1
  •     Via Suor Chiara, 40
  •     Via Turati, 31
  •     Via Castagnolo, altezza del B&B
  •     Via Castagnolo, nel parcheggio
  •     Via Poggio n. 15/B, Dietro “Rotonda sul pane”
  •     Via Cento, 9
  •     Via G. Forni, 1
  •     Via Biancolina, 16
  •     Via Dogali n.1
  •     Via IV Novembre,23
  •     Via Crevalcore n. 18
  •     Via Bologna n. 96/m (entrata da Via Muzzinello), presso il Centro di Raccolta

 SAN MATTEO DELLA DECIMA
  •     Via San Rocco incrocio via Pavese
  •     Via Cristoforo Colombo, 9
  •     Via Cimitero Vecchio, Scuola materna
  •     Via Bolina incrocio Via Carracci
  •     Via San Cristoforo, 42
  •     Via Togliatti, 9
  •     Via Cento, vicino al bocciodromo
  •     Via Virginia, 7
  •     Via Nuova n. 38/C, presso il Centro di Raccolta

 LOCALITÀ LE BUDRIE
  •     Via Salvador Allende, 12
  •     Via S. Clelia Barbieri, 28
  • Via Borgata Casale

LOCALITÀ AMOLA
  •     Via Crevalcore, vicino pizzeria La Fattoria

LOCALITÀ CASTAGNOLO
  •     Via castagnoli, 143

LOCALITÀ TIVOLI
  •     Via Tivoli, 1

LOCALITÀ CASTELLETTO
  •     Via Suor Orsola Donati, 86

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 87,2%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 

Tariffa Rifiuti Puntuale

Dal 2020 il Comune di San Giovanni in Persiceto ha introdotto  la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “bidone” munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero di svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 
UTENZE NON DOMESTICHE:
(SxN):V (il risultato è da arrotondare per eccesso anche per decimali compresi da 1 a 4)

S = superficie assoggettata a tariffa
N = numero di litri per ogni metro quadrato di superficie definite per ogni categoria - Tabella "N"
V = volume della dotazione del rifiuto indifferenziato a servizio dell'utenza - allegato per "volumetria dotazione"

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.

 *(il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe)


REGOLE CALCOLO TARIFFE
Quota Fissa (QF) = supefici*Tariffa Fissa (TF) x gg di competenza/365
Quota Variabile Servizi (QVS) = Tariffa Variabile Servizi (TVS) x gg competenza/365
Quota Variabile Produzioni (QVP) = Tariffa Variabile Produzioni (TVP)
Imponibile tariffa= QF+QVS+QVP
Totale dovuto= Imponibile tariffa + 10% + 5%

RIDUZIONI TARIFFARIE PER DISAGIO ECONOMICO
Oltre alle riduzioni previste dal Regolamento TCP, a seguito dell'emergenza Covid-19, con la delibera di modifica del Regolamento TCP n. 48 del 30/09/2020, è stata prevista all'art. 29/bis un'agevolazione per le utenze non domestiche,  di seguito il modulo:
richiesta agevolazione Utenza NON Domestica


ATTI APPROVAZIONE TARIFFE
Delibera Tariffe anno 2021.

MODALITA' DI PAGAMETO
Il Gestore provvede alla spedizione delle fatture al domicilio del titolare dell’utenza, o ad altro recapito indicato dallo stesso, tramite il servizio postale o agenzie di recapito autorizzate, come corrispondenza ordinaria.
Per l’utenza non domestica le fatture possono essere spedite anche tramite posta elettronica certificata.
Le fatture sono disponibili anche all’interno dello sportello online del sito del Gestore ove attivato. Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro i termini indicati nella medesima presso gli uffici postali o gli sportelli bancari ovvero mediante domiciliazione bancaria o postale o altre modalità di pagamento indicate dal Gestore.

Il pagamento potrà essere effettuato mediante:
•    Bollettino postale precompilato allegato alla fattura
•    Bonifico Bancario
•    ADDEBITO AUTOMATICO in c/c

SCADENZE DI PAGAMENTO
Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 38 del 29/06/2021, vengono fissate le scadenze del versamento per l’anno 2021 così come segue:
- 30/11/2021 prima scadenza di pagamento pari al 50% del dovuto annuo;
- 31/01/2022 seconda scadenza di pagamento pari al residuo 50% del dovuto annuo;
- eventuale conguaglio per variazioni successive all’emissione da emettere con scadenza non oltre la prima emissione della tariffa per l’anno 2022.

RITARDO O OMESSO PAGAMENTO: INFORMAZIONI
Sugli importi non versati o tardivamente versati si applicano gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti percentuali per ogni giorno di ritardo successivo ai 30 giorni decorrenti dalla data di scadenza della fattura.

In caso di omesso o parziale pagamento, il Gestore attua sistemi di sollecito bonari, anche tramite posta ordinaria, messaggi telefonici o posta elettronica o qualsiasi atro strumento volto a promuovere l’adempimento spontaneo.
 
In caso di mancato adempimento spontaneo, il Gestore notifica atto di contestazione, quale atto di costituzione in mora, mediante raccomandata A/R o posta elettronica certificata. In tale atto sono indicanti gli importi da versare in unica rata, il termine di pagamento, gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti e l’importo delle sanzioni dovute.

Con l’atto di contestazione è richiesto anche il rimborso delle spese dell’atto, determinate forfettariamente in euro 10. Qualora l’utente non provveda al pagamento entro il termine indicato nell’atto di contestazione di cui al precedente comma, il Gestore attiva le procedure di recupero del credito nei modi di legge, con addebito delle spese sostenute per l’attività di recupero del credito, degli interessi di mora e delle eventuali maggiorazioni previste dal presente regolamento.

ERRORI IN BOLLETTA
per chiarimenti, variazioni errori o rettifiche è possibile contattare lo Sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati o l'ufficio di Crevalcore tel. n. 339/7760376, dal lunedì al venerdì dalle 8:45 alle 12:45 e martedì e giovedì dalle 14:00 alle 16:30.

DOCUMENTI DI RISCOSSIONE IN FORMATO ELETTRONICO
E' possibile richiedere l'invio della fattura via mail compilando il modulo dedicato.
 
MODULISTICA
Per scaricare i moduli relativi alle iscrizioni, cancellazioni e variazioni delle utenze visita la sezione Modulistica.

La Tariffa puntuale e le FAQ
 

Sportello Tariffa Rifiuti - CORONAVIRUS orari e modalità di accesso

Per ritirare/consegnare la modulistica, ritirare la dotazione per la raccolta differenziata e richiedere tutte le informazioni sul servizio:
 
Piazza Carducci 2/A
Accesso consentito SOLO su APPUNTAMENTO. Per fissare l’appuntamento telefonare al numero verde 800.276650 (selezionare il tasto 2) il lun-mer-ven 8.45–12.45, mar-gio 8.45–12.45 I 14.00-16.30 o inviare una e-mail a: servizio.utenze@geovest.it.
 
Orari di sportello : Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 08,30 alle 13,00;
Tel. 051.9596417; fax 051/981714
servizio.utenze@geovest.it ; utenze.geovest@pec.aitec.it
 

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

L'ingresso è consentito:

  • utenze domestiche con CDRpass oppure codice fiscale. Se hai smarrito la CDRpass accedi con il codice fiscale.
  • utenze NON domestiche solo con CDRpass. Se hai smarrito la CDRpass puoi richiederla allo Sportello Tariffa Rifiuti

Orario di apertura:

Indirizzo: Via Bologna,96/M (entrata da Via Muzzinello)

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 16,00
-
8,00 - 16,00
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
(orario continuato)
14,00 - 17,00
(orario continuato)
-
(orario continuato)
 

Indirizzo: San Matteo della Decima Via Nuova,38/C

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 16,00
-
-
14,00 - 17,00
-
14,00 - 17,00
(orario continuato)

 

Sala Bolognese

Il servizio di raccolta

A Sala Bolognese la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tassa rifiuti presso l'ufficio tributi del Comune di Sala Bolognese.

Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida attraverso contenitori di prossimità situati sul suolo pubblico e del vetro e lattine raccolti con le campane.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore per il verde leggero;
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo nel Forese);
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato.

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno; per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde;
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nel Forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui;
  • l RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica) Il contenitore dell'indifferenziato è personale ed associato alle utenze, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo con il proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodato d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata

I contenitori (bidoni e sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico) possono essere reperiti presso:

  • Centro di Raccolta via Gramsci n. 5 a Sala Bolognese

Solo i sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico possono essere reperiti presso:

  • la cartoleria Studio A.M. situata in Via A. Gramsci, 40 a Sala Bolognese
  • il lavasecco Oblò in via Lavino, 2 a Osteria
  • tabaccheria Poppi, via della Pace, 28 a Padulle

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Per consultare e scaricare i calendari delle raccolte visita la sezione Calendari.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni o un doppio ritiro settimanale (servizio attivo solo nei centri abitati). Per richiedere l'attivazione del servizio compilare il modulo di richiesta ed inoltrarlo con una delle seguenti modalità:

  • inviando un Fax al numero 051 981714;
  • inviando una e-mail all'indirizzo: info@geovest.it specificando nell’oggetto “Richiesta attivazione servizio ritiro pannolini e pannoloni”;
  • a mezzo posta ordinaria all'indirizzo: Geovest S.r.l. - via dell'Oasi, 373, 40014 Crevalcore (BO);

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.
 
Legenda:
 

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
vie centrali: 2 volte a settimana
centri abitati: 1 vota a settimana
frazioni: 1 volta a settimana

Spazzamento misto:
vie centrali: 1 volta al mese
centri abitati: 1 volta al mese
frazioni: 1 volta al mese
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il risparmio è al centro

E' una iniziativa per premiare chi porta al Centro di Raccolta: imballaggi in plastica, carta, cartone, lattine, olii vegetali e batterie al piombo.

Come funziona:

Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati al centro di raccolta, presentando la propria tessera CDR pass all’operatore. Per rendere più agevoli le operazioni di pesatura e la rendicontazione dei quantitativi si richiede un conferimento di almeno 0,5 kg per tipologia di rifiuto. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse ancora in possesso della CDR pass, per ottenerla potrà rivolgersi all'Ufficio tributi del Comune. 

Il risparmio è al centro è attivo dal 1° luglio 2017. Lo sconto sulla TA.RI. (tassa rifiuti) sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:

Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di Sala Bolognese. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune di Sala Bolognese.

I rifiuti premiati e lo sconto:

Per questi rifiuti è riconosciuto uno specifico premio in € per ogni kh consegnato:

CARTA E CARTONE: € 0,08/kg

Giornali, riviste e quaderni, fotocopie, contenitori in poliaccoppiato (es. Tetra Pak), cartoncino, cartone ondulato, scatole di cartone per scarpe e alimenti (pasta, riso, sale, ecc.), fustini di detersivi, piccoli imballaggi di cartone (incluso cartone della pizza), carpette, raccoglitori, quaderni ad anelli (privi delle parti metalliche) con copertina in cartoncino, vassoi in cartoncino.

LATTINE ALLUMINIO E BANDA STAGNATA: € 0,06/kg

Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti non infiammabili.

OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,10/kg

Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.

BATTERIE AL PIOMBO: € 0,06/kg

Batterie esauste di auto e moto.

IMBALLAGGI IN PLASTICA: € 0,10/kg

Bottiglie di plastica, flaconi e dispenser, piatti e bicchieri di plastica, blister e involucri sagomati, vaschette per alimenti in plastica o polistirolo, shopper, pellicole per alimenti, buste e sacchetti per pasta, merendine, surgelati, grucce appendiabiti, retine per frutta e verdura.

Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Guarda la campagna: pieghevole.

Altre riduzioni:

Sono riconosciute ulteriori riduzioni per le seguenti buone pratiche:

  • PANNOLINI LAVABILI: riduzione del 25% del tributo per il possesso di almeno 16 pannolini lavabili o noleggio dei medesimi
  • COMPOSTAGGIO DOMESTICO: riduzione del 15% del tributo per smaltimento in proprio degli scarti biodegradabili mediante compostaggio domestico. Maggiori dettagli nella sezione "Compostiera e riduzione tariffaria".

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via F.lli Gramsci, 5 dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: martedì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell'indifferenziato (per chi risiede nei centri abitati) è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). Gli utenti che non hanno ancora ritirato il bidone grigio il rifiuto va esposto in sacchi generici. I sacchi non devono superare i 12 kg di peso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di Sala Bolognese consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

COME FARE PER RICEVERE UNA COMPOSTIERA 

Per ricevere una compostiera occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti. 
Il modulo deve essere:

  • consegnato presso qualsiasi Ufficio TARI di Geovest (elenco sportelli consultabile nella sezione di ogni Comune "Sportello-Ufficio Geovest");
  • inviare tramite posta elettronica all’indirizzo: info@geovest.it;
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

COME SI OTTIENE LA RIDUZIONE TARIFFARIA

L'Amministrazione comunale prevede una riduzione sulla Tassa Rifiuti, per i cittadini che praticano il compostaggio domestico. Dopo aver ritirato la compostiera per ottenere la riduzione tariffaria è necessario recarsi presso l’ufficio tributi del comune per farne richiesta.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

SALA BOLOGNESE
  •     Via Don Minzoni, 5
  •     Via Borsellino, 1
  •     Via A. Gramsci,  119
  •     Via A. Dondarini, 16
  •     Via Deledda, 32
  •     Via Rivani, 22
  •     Via Matteotti, 16

 LOCALITÀ PADULLE
  •     Via Giotto, zona Coop
  •     Via Della Pace, 40
  •     Via Della Pace, 166
  •     Via Che Guevara, 2
  •     Via G. di Vittorio, 12
  •     Via A. Gramsci n. 5, presso il Centro di Raccolta

 LOCALITÀ OSTERIA NUOVA
  •     Via A. Gramsci, 192 e 309/A
  •     Via XXV Aprile, 22

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 79,1%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 
 

Tassa Rifiuti

La Tassa sui Rifiuti - TARI (in vigore dal 1 gennaio 2014)
A decorrere dal 1 gennaio 2014 la legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (Legge di Stabilità 2014) ha soppresso il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) e istituito la tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico di chiunque possieda e/o occupi una superficie che possa produrre rifiuti urbani.
La corresponsione della TARI assicura la copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati secondo quanto definito dalla legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) integrata da D.L. n. 16/2014 convertito in L. n. 68/2014 ed unitamente all'IMU (Imposta Municipale propria) e alla TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili), concorrono a formare la IUC (Imposta Unica Comunale).

Per informazioni relative alla Tassa Rifiuti gli utenti sono pregati di rivolgersi all’ufficio tributi del Comunale di Sala Bolognese.

Per informazioni, segnalazioni o richieste relative al servizio di raccolta gli utenti possono contattare Geovest al numero verde gratuito 800.276650 (Lun/merc/ven 8.45-12.45 – mart/giov 8.45-12.45  14-16.30 – sab (per segnalare mancate raccolte) 8.45 – 12.45) o attraverso mail a info@geovest.it.

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

Indirizzo:Via Gramsci,5 - 40010 (BO)

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 13,00
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
-
14,00 - 17,00
-
-
(orario continuato)
 
 
 

 

Ravarino

Il servizio di raccolta

A Ravarino la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tariffa Rifiuti Puntuale, presso lo sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati.

Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato - Stuffione zona 1

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni da ottobre a maggio; settimanale da giugno a settembre
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Organico | 2 volte a settimana
  • Verde Leggero | nelle date indicate nel calendario

Centro abitato - Località e Centri abitati zona 2

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni da ottobre a maggio; settimanale da giugno a settembre
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde Leggero | nelle date indicate nel calendario

Centro abitato - Rami e Ravarino zona 3

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni da ottobre a maggio; settimanale da giugno a settembre
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde Leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida con i contenitori di prossimità e del vetro/lattine raccolti mediante i contenitori e le campane.

Forese zona 4

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni da ottobre a maggio; settimanale da giugno a settembre
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Organico | 2 volte a settimana

 

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo zona 1 e 4);
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato;
  • contenitore marrone per l’organico (solo zona 1 e 4);
  • contenitore per il verde leggero (solo zone 1, 2 e 3);

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • il RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi;
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno (il servizio del verde leggero non è attivo nella zona 4) per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde;
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) per chi risiede nelle Zone 1 e 4, va inserito nel bidone marrone utilizzando i sacchetti in mater-bi;
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nelle zone 1 e 4, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodato d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata

 

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Scarica l'informativa.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati nei centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Progetto "Fossi Puliti"

Per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di curare la pulizia dei fossi e dei canali delle proprietà agricole, estendendola a parchi e aree che vengono pulite volontariamente dai cittadini.
A tal propostito è stato attivato un progetto sperimentale che coinvolge agricoltori, associazioni e singoli cittadini, per la pulizia dei fossi e di altre aree pubbliche dai rifiuti abbandonati, al fine di preservare maggiormente il nostro territorio e l’ambiente.

Per aderire al progetto, occorre rivolgersi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Scarica l'opuscolo informativo.

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.
 
Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento meccanico è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale, meccanico o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
vie centrali: 3 volte a settimana
centri abitati: 3 volte a settimana
frazioni: 1 volta a settimana

Spazzamento meccanico:
vie centrali: 1 volta al mese
centri abitati: 1 volta al mese
frazioni: 1 volta al mese
 
Spazzamento misto:
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il  risparmio è al centro attivo dal 01 luglio 2021

E' un'iniziativa per premiare chi porta al Centro di Raccolta: cartone e cartoncino, lattine e contenitori di latta, batterie e pile, piccoli RAEE e olio vegetale.

Come funziona:
Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati al Centro di Raccolta, presentando la propria tessera CDR pass o codice fiscale. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse in possesso della CDR pass, può accedere con il codice fiscale.

Il risparmio è al centro è attivo dal 1° luglio 2021. Lo sconto sulla Tariffa Rifiuti sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:
Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di Ravarino. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune.

I rifiuti premiati e lo sconto:

CARTONE E CARTONCINO: € 0,20/kg
Cartone ondulato e pacchi e-commerce. Da consegnare piegato per ridurne l'ingombro.

LATTINE E BARATTOLI IN METALLO: € 0,20/kg
Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti alimentari.

OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,20/kg
Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.

BATTERIE AL PIOMBO: € 0,20/kg
Batterie esauste di auto e moto.

PILE: € 0,20/kg
Pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet ecc..

PICCOLI RAEE: € 0,20/kg
Telefoni cellulari, tablet, frullatori, tostapane, phon, gicattoli, apparecchi di illuminazione ecc.. Dimensioni massime 30x30x30 cm. Consulta l'elenco completo.


Attenzione:
Lo sconto ha un tetto massimo calcolato in percentuale sulla quota variabile servizi. La percentuale verrà definita in seguito alla delibera di approvazione delle tariffe.


Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Scarica il pieghevole.

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Dante, 1496 dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.

Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: martedì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre sacchi.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
 

Compostiera e riduzione tariffaria

Per ricevere una compostiera e ottenere la riduzione sulla Tariffa Rifiuti Puntuale, occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti. Tale modulo è distribuito anche presso lo Sportello Geovest. Sullo stesso modulo è possibile richiedere una riduzione, prevista dal vigente “Regolamento per l’applicazione della Tariffa Rifiuti Puntuale”.
Il modulo deve essere:

  • consegnato presso lo Sportello Tariffa Rifiuti;
  • inviare tramite posta elettronica all’indirizzo: servizio.utenze@geovest.it;
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C);
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni);
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio.

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

RAVARINO
  •     Via Borgofranco, 13
  •     Via Curiel, 64
  •     Via Dante 1436 presso Centro di Raccolta
  •     Via Galilei, 34 e 52
  •     Via Stazione incrocio Via Papa Giovanni XXIII
  •     Via S. Rocco, 24 e 333
  •     Via Parri, 66
  •     Via Maestra, 150
  •     Via Salvo D'Aquisto, 143
  •     Via Galilei 34-52

LOCALITÀ CASONI
  •     Via Cantina, 147
  •     Via Ghandi, 73

LOCALITÀ VILLA
  •     Via Giambi n. 2185, 17

LOCALITÀ STUFFIONE
  •     Via Matteotti, 360
  •     Via Sammartini, 800
  •     Via F.lli Cervi, 33

LOCALITÀ RAMI
  •     Via Vivaldi, 166

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 89%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 

Tariffa Rifiuti Puntuale

Dal 2020 il Comune di Ravarino ha introdotto  la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “bidone” munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero di svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 
UTENZE NON DOMESTICHE:
(SxN):V (il risultato è da arrotondare per eccesso anche per decimali compresi da 1 a 4)

S = superficie assoggettata a tariffa
N = numero di litri per ogni metro quadrato di superficie definite per ogni categoria - Tabella "N"
V = volume della dotazione del rifiuto indifferenziato a servizio dell'utenza - allegato per "volumetria dotazione"

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.

 *(il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe)


REGOLE CALCOLO TARIFFE
Quota Fissa (QF) = supefici*Tariffa Fissa (TF) x gg di competenza/365
Quota Variabile Servizi (QVS) = Tariffa Variabile Servizi (TVS) x gg competenza/365
Quota Variabile Produzioni (QVP) = Tariffa Variabile Produzioni (TVP)
Imponibile tariffa= QF+QVS+QVP
Totale dovuto= Imponibile tariffa + 10% + 5%

RIDUZIONI TARIFFARIE PER DISAGIO ECONOMICO
Al momento non sono previste riduzioni tariffarie per disagio economico.
Le riduzioni sono quelle previste dal Regolamento TCP

ATTI APPROVAZIONE TARIFFE
Delibera Tariffe anno 2021.

MODALITA' DI PAGAMETO
Il Gestore provvede alla spedizione delle fatture al domicilio del titolare dell’utenza, o ad altro recapito indicato dallo stesso, tramite il servizio postale o agenzie di recapito autorizzate, come corrispondenza ordinaria.
Per l’utenza non domestica le fatture possono essere spedite anche tramite posta elettronica certificata.
Le fatture sono disponibili anche all’interno dello sportello online del sito del Gestore ove attivato. Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro i termini indicati nella medesima presso gli uffici postali o gli sportelli bancari ovvero mediante domiciliazione bancaria o postale o altre modalità di pagamento indicate dal Gestore.

Il pagamento potrà essere effettuato mediante:
•    Bollettino postale precompilato allegato alla fattura
•    Bonifico Bancario
•    ADDEBITO AUTOMATICO in c/c

SCADENZE DI PAGAMENTO
Con Delibera di Consiglio n. 25 del 29/06/2021, sono state approvate le Tariffe e le scadenze di versamento della Tariffa 2021, considerando anche un eventuale conguaglio che dovrà essere versato nell’anno successivo a quello di riferimento, nel seguente modo:
- prima rata al 15 settembre 2021
- seconda rata 30 ottobre 2021
- rata a conguaglio da emettere nell'anno successivo e comunque con scadenza non oltre la prima emissione della tariffa 2022.
 
RITARDO O OMESSO PAGAMENTO: INFORMAZIONI
Sugli importi non versati o tardivamente versati si applicano gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti percentuali per ogni giorno di ritardo successivo ai 30 giorni decorrenti dalla data di scadenza della fattura.

In caso di omesso o parziale pagamento, il Gestore attua sistemi di sollecito bonari, anche tramite posta ordinaria, messaggi telefonici o posta elettronica o qualsiasi atro strumento volto a promuovere l’adempimento spontaneo.
 
In caso di mancato adempimento spontaneo, il Gestore notifica atto di contestazione, quale atto di costituzione in mora, mediante raccomandata A/R o posta elettronica certificata. In tale atto sono indicanti gli importi da versare in unica rata, il termine di pagamento, gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti e l’importo delle sanzioni dovute.

Con l’atto di contestazione è richiesto anche il rimborso delle spese dell’atto, determinate forfettariamente in euro 10. Qualora l’utente non provveda al pagamento entro il termine indicato nell’atto di contestazione di cui al precedente comma, il Gestore attiva le procedure di recupero del credito nei modi di legge, con addebito delle spese sostenute per l’attività di recupero del credito, degli interessi di mora e delle eventuali maggiorazioni previste dal presente regolamento.

ERRORI IN BOLLETTA
per chiarimenti, variazioni errori o rettifiche è possibile contattare lo Sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati o l'ufficio di Crevalcore tel. n. 339/7760376, dal lunedì al venerdì dalle 8:45 alle 12:45 e martedì e giovedì dalle 14:00 alle 16:30.

DOCUMENTI DI RISCOSSIONE IN FORMATO ELETTRONICO
E' possibile richiedere l'invio della fattura via mail compilando il modulo dedicato.
 
MODULISTICA
Per scaricare i moduli relativi alle iscrizioni, cancellazioni e variazioni delle utenze visita la sezione Modulistica.
 
 

Sportello Tariffa Rifiuti - CORONAVIRUS orari e modalità di accesso

Per ritirare/consegnare la modulistica, ritirare la dotazione per la raccolta differenziata e richiedere tutte le informazioni sul servizio:
 
c/o Comune Ravarino  Via Roma n. 173 (ingresso lato strada)
Accesso consentito SOLO su APPUNTAMENTO. Per fissare l’appuntamento telefonare al numero verde 800.276650 (selezionare il tasto 2) il lun-mer-ven 8.45–12.45, mar-gio 8.45–12.45 I 14.00-16.30 o inviare una e-mail a: servizio.utenze@geovest.it.
 
Orari di apertura: martedì 8.30 - 13.00; giovedì 14.30 - 17.30
Tel. 059/800849; fax 051/981714
E-mail: utenze.geovest@pec.aitec.it oppure servizio.utenze@geovest.it
 
 
 

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

L'ingresso è consentito:

  • utenze domestiche con CDRpass oppure codice fiscale. Se hai smarrito la CDRpass accedi con il codice fiscale.
  • utenze NON domestiche solo con CDRpass. Se hai smarrito la CDRpass puoi richiederla allo Sportello Tariffa Rifiuti

Indirizzo: Via Dante,1496 - 41017 (MO)

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 13,00
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
-
14,00 - 17,00
-
-
(orario continuato)
 
 
 

Nonantola

Il servizio di raccolta

A Nonantola la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tariffa Rifiuti Puntuale, presso lo sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati.

Il territorio è diviso in zone:

Centro storico

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni da ottobre a maggio; settimanale da giugno a settembre
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario
  • organico l due volte alla settimana

Rimane stradale la raccolta del vetro e lattine raccolti con le campane.

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni da ottobre a maggio; settimanale da giugno a settembre
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida con i contenitori di prossimità e del vetro/lattine raccolti mediante i contenitori e le campane.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni da ottobre a maggio; settimanale da giugno a settembre
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • organico l due volte alla settimana

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta,
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica,
  • contenitore grigio con microchip per l’indifferenziato,
  • contenitore per il verde leggero (solo centri abitati e località),
  • contenitore marrone per l’organico (solo zona centro storico e forese),
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo zona forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • il RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi;
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno (il servizio del verde leggero non è attivo nel Forese zona 5) per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde;
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) per chi risiede nelle Zone 3 solo centro storico e 5 forese, va inserito nel bidone marrone utilizzando i sacchetti in mater-bi;
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nel Forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodato d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.

Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Scarica l'informativa.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati nei centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Progetto "Fossi Puliti"

Per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di curare la pulizia dei fossi e dei canali delle proprietà agricole, estendendola a parchi e aree che vengono pulite volontariamente dai cittadini.
A tal propostito è stato attivato un progetto sperimentale che coinvolge agricoltori, associazioni e singoli cittadini, per la pulizia dei fossi e di altre aree pubbliche dai rifiuti abbandonati, al fine di preservare maggiormente il nostro territorio e l’ambiente.

Per aderire al progetto, occorre rivolgersi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Scarica l'opuscolo informativo.

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.
 
Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento meccanico è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale, meccanico o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
centro storico: 6 volte a settimana
centri abitati: 2 volte a settimana
frazioni: 1 volta a settimana

Spazzamento meccanico:
centro storico: 2 volte a settimana di cui un'ora a turno con soffiante
centri abitati: 1 volta al mese
 
Spazzamento misto:
frazioni: 1 volta al mese
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il  risparmio è al centro attivo dal 01 aprile 2021

E' un'iniziativa per premiare chi porta al Centro di Raccolta: cartone e cartoncino, lattine e contenitori di latta, batterie e pile, piccoli RAEE e olio vegetale.

Come funziona:
Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati al Centro di Raccolta, presentando la propria tessera CDR pass o codice fiscale. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse in possesso della CDR pass, può accedere con il codice fiscale.

Il risparmio è al centro è attivo dal 1° aprile 2021. Lo sconto sulla Tariffa Rifiuti sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:
Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di Nonantola. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune.

I rifiuti premiati e lo sconto:

CARTONE E CARTONCINO: € 0,20/kg
Cartone ondulato e pacchi e-commerce. Da consegnare piegato per ridurne l'ingombro.

LATTINE E BARATTOLI IN METALLO: € 0,20/kg
Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti alimentari.

OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,20/kg
Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.

BATTERIE AL PIOMBO: € 0,20/kg
Batterie esauste di auto e moto.

PILE: € 0,20/kg
Pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet ecc..

PICCOLI RAEE: € 0,20/kg
Telefoni cellulari, tablet, frullatori, tostapane, phon, gicattoli, apparecchi di illuminazione ecc.. Dimensioni massime 30x30x30 cm. Consulta l'elenco completo.


Attenzione:
Lo sconto ha un tetto massimo calcolato in percentuale sulla quota variabile servizi. La percentuale verrà definita in seguito alla delibera di approvazione delle tariffe.


Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Scarica il pieghevole.

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Valluzza dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti. Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: martedì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre sacchi.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di Nonantola consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

Per ricevere una compostiera e ottenere la riduzione sulla Tariffa Rifiuti Puntuale, occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti. Tale modulo è distribuito anche presso lo Sportello Geovest. Sullo stesso modulo è possibile richiedere una riduzione, prevista dal vigente “Regolamento per l’applicazione della Tariffa Rifiuti Puntuale”.
Il modulo deve essere:

  • consegnato presso lo Sportello Tariffa Rifiuti;
  • inviare tramite posta elettronica all’indirizzo: servizio.utenze@geovest.it;
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

NONANTOLA
  •     P.zza Guido Rossa, 9
  •     Via Grieco, 16 e 65
  •     Via F.lli Cervi, 9
  •     Via Pieve, 55
  •     Via Costa, 5
  •     Via Calvino (parcheggio Scuole)
  •     Via Don Minzoni
  •     P.zza Moro (edicola)
  •     Via Marzabotto, 28
  •     Via Mavora (Conad)
  •     Via Pirandello angoli Via Respighi
  •     Via Rosa Luxemburg, 1
  •     Via Morandi
  •     Via Bologna angolo Via Giacobazzi
  •     Via Allende
  •     Via Olaf Palme
  •     Via Maestra
  •     Via N. Bruni, 10
  •     Via Valluzza presso il Centro di Raccolta

 LOCALITÀ LA GRANDE
  •     zona Bar

 LOCALITÀ CAMPAZZO
  •     via dei Frassini, 143

 LOCALITÀ CASETTE
  •     Via di Mezzo, 59
  •     Via Pertini, 24
  •     Via Partecipanza, 72

 LOCALITÀ VIA LARGA
  •     Via Provinciale Est, 55

 LOCALITÀ REDÙ
  •     zona Chiesa

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 82,7%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 
 

Tariffa Rifiuti Puntuale

Dal 2020 il Comune di Nonantola, ha introdotto  la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “bidone” munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero di svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 
UTENZE NON DOMESTICHE:
(SxN):V (il risultato è da arrotondare per eccesso anche per decimali compresi da 1 a 4)

S = superficie assoggettata a tariffa
N = numero di litri per ogni metro quadrato di superficie definite per ogni categoria - Tabella "N"
V = volume della dotazione del rifiuto indifferenziato a servizio dell'utenza - allegato per "volumetria dotazione"

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.

 *(il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe)

REGOLE CALCOLO TARIFFE
Quota Fissa (QF) = supefici*Tariffa Fissa (TF) x gg di competenza/365
Quota Variabile Servizi (QVS) = Tariffa Variabile Servizi (TVS) x gg competenza/365
Quota Variabile Produzioni (QVP) = Tariffa Variabile Produzioni (TVP)
Imponibile tariffa= QF+QVS+QVP
Totale dovuto= Imponibile tariffa + 10% + 5%

RIDUZIONI TARIFFARIE PER DISAGIO ECONOMICO
Al momento non sono previste riduzioni tariffarie per disagio economico.
Le riduzioni sono quelle previste dal Regolamento TCP

ATTI APPROVAZIONE TARIFFE
Delibera Tariffe anno 2021

MODALITA' DI PAGAMETO
Il Gestore provvede alla spedizione delle fatture al domicilio del titolare dell’utenza, o ad altro recapito indicato dallo stesso, tramite il servizio postale o agenzie di recapito autorizzate, come corrispondenza ordinaria.
Per l’utenza non domestica le fatture possono essere spedite anche tramite posta elettronica certificata.
Le fatture sono disponibili anche all’interno dello sportello online del sito del Gestore ove attivato. Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro i termini indicati nella medesima presso gli uffici postali o gli sportelli bancari ovvero mediante domiciliazione bancaria o postale o altre modalità di pagamento indicate dal Gestore.

Il pagamento potrà essere effettuato mediante:
•    Bollettino postale precompilato allegato alla fattura
•    Bonifico Bancario
•    ADDEBITO AUTOMATICO in c/c

SCADENZE DI PAGAMENTO
Con Delibera di Consiglio n. 54 del 29/07/2021, sono state approvate le Tariffe e le scadenze di versamento della Tariffa 2021, considerando anche un eventuale conguaglio che dovrà essere versato nell’anno successivo a quello di riferimento, nel seguente modo:
  • prima rata al 30 SETTEMBRE 2021
  • seconda rata 30 OTTOBRE 2021
  • rata a conguaglio  da emettere nell'anno successivo e comunque con scadenza non oltre la prima emissione della tariffa 2022
RITARDO O OMESSO PAGAMENTO: INFORMAZIONI
Sugli importi non versati o tardivamente versati si applicano gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti percentuali per ogni giorno di ritardo successivo ai 30 giorni decorrenti dalla data di scadenza della fattura.

In caso di omesso o parziale pagamento, il Gestore attua sistemi di sollecito bonari, anche tramite posta ordinaria, messaggi telefonici o posta elettronica o qualsiasi atro strumento volto a promuovere l’adempimento spontaneo.
 
In caso di mancato adempimento spontaneo, il Gestore notifica atto di contestazione, quale atto di costituzione in mora, mediante raccomandata A/R o posta elettronica certificata. In tale atto sono indicanti gli importi da versare in unica rata, il termine di pagamento, gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti e l’importo delle sanzioni dovute.

Con l’atto di contestazione è richiesto anche il rimborso delle spese dell’atto, determinate forfettariamente in euro 10. Qualora l’utente non provveda al pagamento entro il termine indicato nell’atto di contestazione di cui al precedente comma, il Gestore attiva le procedure di recupero del credito nei modi di legge, con addebito delle spese sostenute per l’attività di recupero del credito, degli interessi di mora e delle eventuali maggiorazioni previste dal presente regolamento.

ERRORI IN BOLLETTA
per chiarimenti, variazioni errori o rettifiche è possibile contattare lo Sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati o l'ufficio di Crevalcore tel. n. 339/7760376, dal lunedì al venerdì dalle 8:45 alle 12:45 e martedì e giovedì dalle 14:00 alle 16:30.

DOCUMENTI DI RISCOSSIONE IN FORMATO ELETTRONICO
E' possibile richiedere l'invio della fattura via mail compilando il modulo dedicato.
 
Per scaricare i moduli relativi alle iscrizioni, cancellazioni e variazioni delle utenze visita la sezione Modulistica.
 
La Tariffa Puntuale e le FAQ.
 

Sportello Tariffa Rifiuti - CORONAVIRUS orari e modalità di accesso

Per ritirare/consegnare la modulistica, ritirare la dotazione per la raccolta differenziata e richiedere tutte le informazioni sul servizio:
 
Via Vittorio Veneto 23/1
Accesso consentito SOLO su APPUNTAMENTO. Per fissare l’appuntamento telefonare al numero verde 800.276650 (selezionare il tasto 2) il lun-mer-ven 8.45–12.45, mar-gio 8.45–12.45 I 14.00-16.30 o inviare una e-mail a: servizio.utenze@geovest.it.
 
Orari di sportello : Martedì  14:30 - 17:00 ; Giovedì /Sabato  8:30 - 12:30
Tel. 059/544709; fax 051/981714
servizio.utenze@geovest.it ; utenze.geovest@pec.aitec.it

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

L'ingresso è consentito:

  • utenze domestiche con CDRpass oppure codice fiscale. Se hai smarrito la CDRpass accedi con il codice fiscale.
  • utenze NON domestiche solo con CDRpass. Se hai smarrito la CDRpass puoi richiederla allo Sportello Tariffa Rifiuti

Indirizzo: Via Valluzza - 41015 (MO)

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
-
(orario continuato)
14,00 - 17,00
-
(orario continuato)
 
 
 

 

Crevalcore

Il servizio di raccolta

A Crevalcore la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tassa rifiuti presso l'ufficio tributi del Comune di Crevalcore.
 
Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato e località

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida con i contenitori di prossimità e del vetro/lattine raccolti mediante i contenitori e le campane.

Centro storico

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Rifiuti organici | 3 volte a settimana
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimange stradale la raccolta del vetro/lattine raccolti mediante i contenitori carrellati.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | ogni 15 giorni
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta, sacco in carta (per i residenti nel centro storico);
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato, sacchi grigi con microchip (per i residenti il centro storico);
  • contenitore per il verde leggero (solo per centri abitati e località);
  • contebitore verde per il vetro e lattine (solo nel Forese Zone 2 e 3).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTAva inserita sfusa nel contenitore blu o nel sacco di carta (centro storico), non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • l RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica) Il contenitore dell'indifferenziato è personale ed associato alle utenze, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo con il proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi. Per i residenti nel centro storico: va inserito nel sacco semitrasparente arancione (per l’esposizione non possono essere utilizzati altri tipi di sacchi).
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno; per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde; dal 1° gennaio 2022 il servizio sarà in abbonamento e su richiesta in zona forese;
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) va inserito in sacchetti ben chiusi, in materiale compostabile o carta, all’interno dei contenitori marroni stradali (servizio domiciliare per gli utenti del centro storico);
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nel forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodato d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotaizone per la raccolta differenziata

I contenitori (bidoni e sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico) possono essere reperiti presso:

  • il Centro di Raccolta sito in Via Caduti di Via Fani n. 547

Solo i sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico possono essere reperiti presso:

  • l’Ufficio Relazioni con il Pubblico in Via Persicetana n. 226
  • le Eco-piazzole gestite dal volontariato locale nelle frazioni
  • Palata Pepoli, in Via Cacciatori
  • Bevilacqua, in Via La Malfa
  • Caselle, in Via del Papa

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Per consultare e scaricare i calendari delle raccolte visita la sezione Calendari.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati ne centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi presso i Centri di Raccolta:

  • Centro di Raccolta in Via Caduti di via Fani, 547

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.

Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento meccanico è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale, meccanico o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
centro storico: 5 volte a settimana
centri abitati: 1 volta a settimana
frazioni: 1 volta a settimana

Spazzamento meccanico:
frazioni: 1 volta al mese
 
Spazzamento misto:
centro storico: 1 volta alla settimana
frazioni: 1 volta al mese
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il risparmio è al centro attivo dal 1° gennaio 2022

E' un'iniziativa per premiare chi porta ai Centri di Raccolta: cartone e cartoncino, lattine e contenitori di latta, batterie e pile, piccoli RAEE e olio vegetale.

Come funziona:
Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati al Centro di Raccolta, presentando la propria tessera CDR pass o codice fiscale. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse in possesso della CDR pass, può accedere con il codice fiscale.

Lo sconto sulla Tariffa Rifiuti sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:
Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune.

I rifiuti premiati e lo sconto:

CARTONE E CARTONCINO: € 0,20/kg
Cartone ondulato e pacchi e-commerce. Da consegnare piegato per ridurne l'ingombro.

LATTINE E BARATTOLI IN METALLO: € 0,20/kg
Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti alimentari.

OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,20/kg
Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.

BATTERIE AL PIOMBO: € 0,20/kg
Batterie esauste di auto e moto.

PILE: € 0,20/kg
Pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet ecc..

PICCOLI RAEE: € 0,20/kg
Telefoni cellulari, tablet, frullatori, tostapane, phon, gicattoli, apparecchi di illuminazione ecc.. Dimensioni massime 30x30x30 cm. Consulta l'elenco completo.


Attenzione:
Lo sconto ha un tetto massimo calcolato in percentuale sulla quota variabile servizi. La percentuale verrà definita in seguito alla delibera di approvazione delle tariffe.


Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

 

Raccolta del Verde leggero in abbonamento dal 1° gennaio 2022

Il servizio di ritiro a domicilio del verde leggero in abbonamento, (erba, foglie, fiori recisi, piccole cimature di siepi e pulizia degli orti), per tutte le utenze iscritte alla Tariffa Rifiuti, è a pagamento e richiede un contributo a parziale copertura dei costi.

Il pagamento dell’abbonamento annuale, sarà addebitato nella fattura della Tariffa Rifiuti. Il contributo annuale, è pari a:
 
Per aderire al servizio, invia il modulo di richiesta attivazione, che trovi sezione modulistica, all’indirizzo e-mail: servizio.utenze@geovest.it

Il servizio verrà effettuato nelle date indicate sul calendario “sotto casa” e prevede la consegna di un bidone carrellato da 240 litri o 660 litri che deve essere utilizzato per l’esposizione del verde leggero.

I contenitori dovranno essere esposti, solo quando pieni, sulla pubblica via davanti all’abitazione, la sera precedente il giorno di ritiro.

Si ricorda che è possibile consegnare gratuitamente il verde leggero e le potature ai Centri di Raccolta, aperti nei seguenti orari:
 
Via Caduti di Via Fani, 547
Martedì e Venerdì: 8.00 - 13.00
Mercoledì: 14.00 – 17.00
Giovedì e Sabato: 8.00 - 16.00

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Caduti di via Fani, 547 dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: mercoledì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). Gli utenti che non hanno ancora ritirato il bidone grigio il rifiuto va esposto in sacchi generici. I sacchi non devono superare i 12 kg di peso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.

Per conoscere il calendario di raccolta di Crevalcore consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria 

COME FARE PER RICEVERE UNA COMPOSTIERA

Occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti.

Il modulo può essere:

  • consegnato presso qualsiasi Ufficio TARI di Geovest (elenco sportelli consultabile nella sezione di ogni Comune "Sportello-Ufficio Geovest");
  • inviato tramite posta elettronica all’indirizzo: info@geovest.it
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

COME SI OTTIENE LA RIDUZIONE?
L'Amministrazione comunale prevede una riduzione sulla Tassa Rifiuti, per i cittadini che praticano il compostaggio domestico. Dopo aver ritirato la compostiera per ottenere la riduzione tariffaria è necessario recarsi presso l’ufficio tributi del comune per farne richiesta.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

CREVALCORE
  •     Via Caduti di Via Fani presso il Centro di Raccolta
  •     Via De Gasperi,  103
  •     Via Di Mezzo Levante, 607 e 661
  •     Via Di Mezzo Ponente incrocio Via B. Buozzi
  •     Via Dozza, 41
  •     Via F.lli Cervi, 340
  •     Via F.lli Rosselli, 119
  •     Via Guisa, 129
  •     Via Guisa, 2440 (località)
  •     Via G. Lercaro, 128 nel parcheggio
  •     Viale Libertà incrocio Via Levante
  •     Via Panerazzi n. 151 e 603
  •     Via Pascoli, 63
  •     Via Rossini, 184
  •     Via Sant’Agata, 52
  •     Via Vittime delle Foibe, 87
  •     Viale Amendola, 178
  •     Via G. di Vittorio, 87
  •     Viale Gramsci, 326
  •     Viale Gramsci incrocio Via Alighieri
  •     Via Friggeri, 242
  •     Via Vassallo

 LOCALITÀ BENI COMUNALI
  •      Via Degli Orsi, 74

 LOCALITÀ BEVILACQUA
  •     Via Guido Rossa, 72
  •     Via 2 Agosto, 140

 LOCALITÀ BOLOGNINA
  •     Via Della Bottazza, 95

 LOCALITÀ CASELLE
  •     Via Del Papa, 35

 LOCALITÀ GALEAZZA
  •     Via Provanone, 8471

 LOCALITÀ PALATA PEPOLI
  •     Via G. Calanca, 30

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 77,7%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 
 

Tassa Rifiuti ed introduzione dal 01/01/2022 della Tariffa Puntuale

Fino al 31/12/2021 sarà in vigore la Tassa sui Rifiuti - Per informazioni relative alla Tassa Rifiuti gli utenti sono pregati di rivolgersi all’ufficio comunale o accedere alla sezione tributi del sito.

Per informazioni, segnalazioni o richieste relative al servizio di raccolta gli utenti possono contattare Geovest al numero verde gratuito 800.276650 (Lun/merc/ven 8.45-12.45 – mart/giov 8.45-12.45  14-16.30 – sab 8.45 – 12.45) o attraverso mail a info@geovest.it

Dal 1° gennaio 2022 verrà introdotta la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “contenitore” (bidone per centro abitato e forese e sacco per centro storico), munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero di svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 
 
UTENZE NON DOMESTICHE:
 
La determinazione dipende dal servizio svolto e dalla volumetria del bidone a disposizione.
Per ulteriori informazioni contattare ufficiotecnico@geovest.it

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.

 *(il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe)

Tariffa Puntuale e le FAQ

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

Indirizzo:Via Caduti di via Fani, 547 - 40014 (BO)

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 16,00
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
-
14,00 - 17,00
(orario continuato)
-
(orario continuato)
 
 
 

 

Finale Emilia

Il servizio di raccolta

A Finale Emilia la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tariffa Rifiuti Puntuale, presso lo sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati.

Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida attraverso contenitori di prossimità situati sul suolo pubblico e del vetro e lattine raccolti con le campane.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale

Rimane stradale la raccolta della frazione organica umida attraverso contenitori di prossimità situati sul suolo pubblico

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta,
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica,
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato;
  • contenitore per il verde leggero (solo per i centri abitati);
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo per il forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Giardini de Gasperi, Piazza Baccarini, Piazza Garibaldi, Piazza Verdi, via Gregorio Agnini, via Nazario Sauro e Largo Cavallotti, devono esporre i sacchi, quando pieni, in prossimità della pubblica via solamente la mattina del giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 8. Gli esercizi commerciali espongono in concomitanza dell'oraio di apertura. Rispetta questa regola, il centro storico è più bello senza i sacchi esposti troppo a lungo.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • l RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre sacchi.
  • il VERDE LEGGERO (erbe e foglie) vanno inseriti all'interno del contenitore carrellato ed esposto solo quando pieno. Il materiale all’esterno del contenitore non verrà raccolto. Il servizio viene effettuato con abbonamento. Per attivarlo compila il modulo ed invialo a servizio.utenze@geovest.it (il servizio è su richiesta per gli utenti delle zone 6-7-8 forese);
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) va inserito in sacchetti ben chiusi, in materiale compostabile o carta, all’interno dei contenitori marroni stradali (il servizio è su richiesta per gli utenti delle zone 6-7-8 forese. Per richiedere il servizio invia una mail a: ufficiotecnico@geovest.it);
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede in zona forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodato d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata


 

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.

Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

 

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati nei centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni recandosi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

 

Progetto "Fossi Puliti"

Per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di curare la pulizia dei fossi e dei canali delle proprietà agricole, estendendola a parchi e aree che vengono pulite volontariamente dai cittadini.
A tal propostito è stato attivato un progetto sperimentale che coinvolge agricoltori, associazioni e singoli cittadini, per la pulizia dei fossi e di altre aree pubbliche dai rifiuti abbandonati, al fine di preservare maggiormente il nostro territorio e l’ambiente.

Per aderire al progetto, occorre rivolgersi allo Sportello Tariffa Rifiuti.

Scarica l'opuscolo informativo

 

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.

Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento meccanico è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale, meccanico o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
vie centrali: 6 volte a settimana
centri abitati: 1 vota a settimana
frazioni: 1 volte a settimana

Spazzamento meccanico:
vie centrali: 3 volte a settimana
centri abitati: 1 volta a settimana di cui due ore a turno con soffiante
 
Spazzamento misto:
vie centrali: 2 volte a settimana
frazioni: da 1 volta a settimana a 1 volta al mese
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il risparmio è al centro

E' un'iniziativa per premiare chi porta ai Centri di Raccolta: cartone e cartoncino, lattine e contenitori di latta, batterie e pile, piccoli RAEE e olio vegetale.

Come funziona:
Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati ai Centri di Raccolta, presentando la propria tessera CDR pass o codice fiscale. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse in possesso della CDR pass, può accedere con il codice fiscale.

Il risparmio è al centro è attivo dal 1° gennaio 2021. Lo sconto sulla Tariffa Rifiuti sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:
Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di Finale Emilia. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune.

I rifiuti premiati e lo sconto:

CARTONE E CARTONCINO: € 0,20/kg
Cartone ondulato e pacchi e-commerce. Da consegnare piegato per ridurne l'ingombro.

LATTINE E BARATTOLI IN METALLO: € 0,20/kg
Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti alimentari.

OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,20/kg
Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.

BATTERIE AL PIOMBO: € 0,20/kg
Batterie esauste di auto e moto.

PILE: € 0,20/kg
Pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet ecc..

PICCOLI RAEE: € 0,20/kg
Telefoni cellulari, tablet, frullatori, tostapane, phon, gicattoli, apparecchi di illuminazione ecc.. Dimensioni massime 30x30x30 cm. Consulta l'elenco completo.


Attenzione:
Lo sconto ha un tetto massimo calcolato in percentuale sulla quota variabile servizi. La percentuale verrà definita in seguito alla delibera di approvazione delle tariffe.

Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Scarica il pieghevole.

Raccolta del Verde leggero

Il servizio di ritiro a domicilio del verde leggero in abbonamento, (erba, foglie, fiori recisi, piccole cimature di siepi e pulizia degli orti), per tutte le utenze iscritte alla Tariffa Rifiuti, è a pagamento e richiede un contributo a parziale copertura dei costi.

Il pagamento dell’abbonamento annuale, sarà addebitato nella fattura della Tariffa Rifiuti. Il contributo annuale, è pari a:
 
Per aderire al servizio, invia il modulo di richiesta attivazione, che trovi sezione modulistica, all’indirizzo e-mail: servizio.utenze@geovest.it

Il servizio verrà effettuato nelle date indicate sul calendario “sotto casa” e prevede la consegna di un bidone carrellato da 240 litri o 660 litri che deve essere utilizzato per l’esposizione del verde leggero.

I contenitori dovranno essere esposti, solo quando pieni, sulla pubblica via davanti all’abitazione, la sera precedente il giorno di ritiro.

Si ricorda che è possibile consegnare gratuitamente il verde leggero e le potature ai Centri di Raccolta, aperti nei seguenti orari:

Via Legnari
Mar e Sab: 8.00 –16.00 (orario continuato)
Mer e Ven: 14.00 – 17.00
Gio: 8.00 – 13.00

Via Monterosa – Massa Finalese
Mar:  8.00 – 13.00
Mer e Ven: 14.00 – 17.00
Gio e Sab: 8.00 – 16.00 (orario continuato)
 

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Legnari a Finale Emilia e in via Monterosa a Massa Finalese dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti. Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: mercoledì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre sacchi.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di Finale Emilia consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

Per ricevere una compostiera e ottenere la riduzione sulla Tariffa Rifiuti Puntuale, occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti. Tale modulo è distribuito anche presso lo Sportello Geovest. Sullo stesso modulo è possibile richiedere una riduzione, prevista dal vigente “Regolamento per l’applicazione della Tariffa Rifiuti Puntuale”.
Il modulo deve essere:

  • consegnato presso lo Sportello Tariffa Rifiuti;
  • inviare tramite posta elettronica all’indirizzo: servizio.utenze@geovest.it;
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.


Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

FINALE EMILIA
  •     Via Francesco Cassetti, 12
  •     Via Francesco Cassetti incrocio Via Rossini
  •     Via Fratelli Bonacatti, 3
  •     Via Bellezzanti , 21
  •     Via Italo Calvino, 4
  •     Viale Della Repubblica, 1
  •     Viale Della Resistenza, 2
  •     Via Del Seminario
  •     Via Cignani, 9
  •     Via Agazzi, 42
  •     Via Repubblica dell’Ossola, 5
  •     Via Monchio, 31
  •     Via Dei Salesiani, 1
  •     Via Don Orione, 10
  •     Via Trento Trieste, 33
  •     Piazza Baccarini, 4
  •     Via Orazio Vecchi n. 1
  •     Via Legnari presso il Centro di Raccolta
  •     Via Pioppa ang. Via Terranova

MASSA FINALESE
  •     Via Mirandola, 1 e 24
  •     Via Mascagni, 39
  •     Via Monte Bianco, 28
  •     Via Poletti, 16
  •     Via Alessandro Volta incrocio Via Ampere
  •     Viale Carrobbio, 5
  •     Viale Carrobbio zona parco
  •     Via Monterosa presso il Centro di Raccolta
  •     Via Leopardi, 36

LOCALITÀ CASONI DI SOPRA
  •     Via Casoni di Sopra, 19

LOCALITÀ RENO FINALESE
  •     Via Campodoso, 2
  •     Via Per Ferrara, 47

LOCALITÀ CASUMARO
  •     Via Casumaro Bondeno, 7

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 85,4%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
 
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 

Tariffa Rifiuti Puntuale




Dal 2021 il Comune di Finale Emilia ha introdotto la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “bidone” munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero di svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 
UTENZE NON DOMESTICHE:
(SxN):V (il risultato è da arrotondare per eccesso anche per decimali compresi da 1 a 4)

S = superficie assoggettata a tariffa
N = numero di litri per ogni metro quadrato di superficie definite per ogni categoria - Tabella "N"
V = volume della dotazione del rifiuto indifferenziato a servizio dell'utenza - allegato per "volumetria dotazione"

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.

 *(il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe)

REGOLE CALCOLO TARIFFE
Quota Fissa (QF) = supefici*Tariffa Fissa (TF) x gg di competenza/365
Quota Variabile Servizi (QVS) = Tariffa Variabile Servizi (TVS) x gg competenza/365
Quota Variabile Produzioni (QVP) = Tariffa Variabile Produzioni (TVP)
Imponibile tariffa= QF+QVS+QVP
Totale dovuto= Imponibile tariffa + 10% + 5%

RIDUZIONI TARIFFARIE PER DISAGIO ECONOMICO

Al momento non sono previste riduzioni tariffarie per disagio economico.
Le riduzioni sono quelle previste dal Regolamento TCP


ATTI APPROVAZIONE TARIFFE
Delibera Tariffe anno 2021.

MODALITA' DI PAGAMENTO
Il Gestore provvede alla spedizione delle fatture al domicilio del titolare dell’utenza, o ad altro recapito indicato dallo stesso, tramite il servizio postale o agenzie di recapito autorizzate, come corrispondenza ordinaria.
Per l’utenza non domestica le fatture possono essere spedite anche tramite posta elettronica certificata.
Le fatture sono disponibili anche all’interno dello sportello online del sito del Gestore ove attivato. Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro i termini indicati nella medesima presso gli uffici postali o gli sportelli bancari ovvero mediante domiciliazione bancaria o postale o altre modalità di pagamento indicate dal Gestore.

Il pagamento potrà essere effettuato mediante:
•    Bollettino postale precompilato allegato alla fattura
•    Bonifico Bancario
•    ADDEBITO AUTOMATICO in c/c

SCADENZE DI PAGAMENTO
Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 69 del 28/6/2021, vengono fissate le scadenze del versamento per l’anno 2021 così come segue:
- 30 novembre 2021 prima rata
- 31 dicembre 2021 seconda rata
- rata a conguaglio da emettere successivamente con scadenza non oltre la prima emissione della tariffa 2022.

RITARDO O OMESSO PAGAMENTO: INFORMAZIONI
Sugli importi non versati o tardivamente versati si applicano gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti percentuali per ogni giorno di ritardo successivo ai 30 giorni decorrenti dalla data di scadenza della fattura.

In caso di omesso o parziale pagamento, il Gestore attua sistemi di sollecito bonari, anche tramite posta ordinaria, messaggi telefonici o posta elettronica o qualsiasi atro strumento volto a promuovere l’adempimento spontaneo.
 
In caso di mancato adempimento spontaneo, il Gestore notifica atto di contestazione, quale atto di costituzione in mora, mediante raccomandata A/R o posta elettronica certificata. In tale atto sono indicanti gli importi da versare in unica rata, il termine di pagamento, gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti e l’importo delle sanzioni dovute.

Con l’atto di contestazione è richiesto anche il rimborso delle spese dell’atto, determinate forfettariamente in euro 10. Qualora l’utente non provveda al pagamento entro il termine indicato nell’atto di contestazione di cui al precedente comma, il Gestore attiva le procedure di recupero del credito nei modi di legge, con addebito delle spese sostenute per l’attività di recupero del credito, degli interessi di mora e delle eventuali maggiorazioni previste dal presente regolamento.

ERRORI IN BOLLETTA
per chiarimenti, variazioni errori o rettifiche è possibile contattare lo Sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati o l'ufficio di Crevalcore tel. n. 339/7760376, dal lunedì al venerdì dalle 8:45 alle 12:45 e martedì e giovedì dalle 14:00 alle 16:30.

DOCUMENTI DI RISCOSSIONE IN FORMATO ELETTRONICO
E' possibile richiedere l'invio della fattura via mail compilando il modulo dedicato.
 
MODULISTICAPer scaricare i moduli relativi alle iscrizioni, cancellazioni e variazioni delle utenze visita la sezione Modulistica.

Sportello Tariffa Rifiuti - CORONAVIRUS orari e modalità di accesso

Piazza Verdi 5/A
Accesso consentito SOLO su APPUNTAMENTO. Per fissare l’appuntamento telefonare al numero verde 800.276650 (selezionare il tasto 2) il lun-mer-ven 8.45–12.45, mar-gio 8.45–12.45 I 14.00-16.30 o inviare una e-mail a: servizio.utenze@geovest.it.
 
Orari: lunedì e mercoledì 8.30 - 13.00 e venerdì 8.30 - 13.00 solo su appuntamento
tel. 0535-90971
servizio.utenze@geovest.it; utenze.geovest@pec.aitec.it.

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

L'ingresso è consentito:

  • utenze domestiche con CDRpass oppure codice fiscale. Se hai smarrito la CDRpass accedi con il codice fiscale.
  • utenze NON domestiche solo con CDRpass. Se hai smarrito la CDRpass puoi richiederla allo Sportello Tariffa Rifiuti
Indirizzo: Via Legnari
L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 16,00
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 16,00
-
(orario continuato)
14,00 - 17,00
-
14,00 - 17,00
(orario continuato)
 


Indirizzo:
Via Monterosa località Massa Finalese

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
-
8,00 -  16,00
-
8,00 - 16,00
-
-
14,00 - 17,00
(orario continuato)
14,00 - 17,00
(orario continuato)
 

 

Castel Maggiore

Il servizio di raccolta

A Castel Maggiore la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tassa rifiuti presso l'ufficio tributi del Comune di Castel Maggiore.
 
Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario
  • Indifferenziato | settimanale


Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida con i contenitori di prossimità e del vetro/lattine raccolti mediante i contenitori e le campane.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato;
  • contenitore per il verde leggero (solo nel centri abitati)
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo nel Forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico.
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno; per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde; (servizio non attivo in zona forese);
  • l RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica) Il contenitore dell'indifferenziato è personale ed associato alle utenze, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo con il proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi;
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) va inserito in sacchetti ben chiusi, in materiale compostabile o carta, all’interno dei contenitori marroni stradali;
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nel forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodatu d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata

I contenitori (bidoni e sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico) possono essere reperiti presso:

  • il Centro di Raccolta in Via Lirone
  • il Centro di raccolta in Via Bonazzi 30/A

Solo i sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico possono essere reperiti presso:

  • Centro Sociale, via Lirone, 30
  • Centro Sociale di Trebbo via Lame, 99
  • Centro Sociale Ezio Antinori via Primo Maggio, 14

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Per consultare e scaricare i calendari delle raccolte visita la sezione Calendari.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Modifica alla raccolta da giugno 2021

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati ne centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi presso i Centri di Raccolta:

  • il Centro di Raccolta di Via Bonazzi, 30/A
  • il Centro di Raccolta di Lirone

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.

Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
vie centrali: 3 volte a settimana
centri abitati: 1 vota a settimana
frazioni: 1 volta a settimana

Spazzamento misto:
vie centrali: 2 volte a settimana
centri abitati: 1 volta al mese
frazioni: 1 volta a settimana
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Lirone dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: giovedì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

In zona artigianale è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). Gli utenti che non hanno ancora ritirato il bidone grigio il rifiuto va esposto in sacchi generici. I sacchi non devono superare i 12 kg di peso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di Castel Maggiore consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

COME FARE PER RICEVERE UNA COMPOSTIERA

Occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti.

Il modulo può essere:

  • consegnato presso qualsiasi Ufficio TARI di Geovest (elenco sportelli consultabile nella sezione di ogni Comune "Sportello-Ufficio Geovest");
  • inviato tramite posta elettronica all’indirizzo: info@geovest.it
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

COME SI OTTIENE LA RIDUZIONE?
L'Amministrazione comunale prevede una riduzione sulla Tassa Rifiuti per i cittadini che praticano il compostaggio domestico. Dopo aver ritirato la compostiera per ottenere la riduzione tariffaria, potete recarvi presso l’ufficio tributi del comune per farne richiesta.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.


Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

CASTEL MAGGIORE
  •     Via Amendola, 5
  •     Via Bo0nazzi, 30/A presso Centro di Raccolta
  •     Via Bondanello n. 52
  •     Via Costituzione, 5
  •     Via Della Chiesa n. 82
  •     Via Del Lavoro n. 2
  •     Via D. Alighieri n. 20
  •     Via Don Dossetti, 53
  •     Via E. Curiel n. 14
  •     Via E. Berlinguer n. 2
  •     Via E. Montale n. 1
  •     Via F. Parri n. 30
  •     Via G. La Pira n. 23
  •     Via G. La Pira n. 38
  •     Via G. La Pira n. 85
  •     Via G. Dozza n. 11
  •     Via G. Dozza n. 17
  •     Via G. Chiarini (parcheggio)
  •     Via G. Matteotti n. 155
  •     Via G. Matteotti incr. via Della Chiesa
  •     Via G. Impastato n. 50
  •     Via Gramsci n. 272 (Ex Coop)
  •     Via Gramsci n. 210
  •     Via I. Bandiera n. 18
  •     Via I. Bandiera n. 38
  •     Via Lirone n. 13
  •     Via Lirone n. 44
  •     Via Lirone presso Centro di Raccolta
  •     Via P. Neruda n. 4
  •     Via Vancini n. 25
  •     Via U. La Malfa n. 31
  •     Via IV Novembre n. 4

LOCALITÀ SABBIUNO
  •     Via Sammarina, 38

LOCALITÀ BOSCHETTO
  •     Via Lame, 377

LOCALITÀ TORRE VERDE
  •     Via Lame, 320

LOCALITÀ TREBBO
  •     Via U. Foscolo angolo Via Lame
  •     Via Resistenza, 21
  •     Via Lame, 96 e 121
  •     Via Conti angolo Via Goldoni

LOCALITA' PRIMO MAGGIO
  •     Via 1°Maggio, 10
  •     Via Quasimodo, 30

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 81,2%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 

Tassa Rifiuti

La Tassa sui Rifiuti - TARI (in vigore dal 1 gennaio 2014)
A decorrere dal 1 gennaio 2014 la legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (Legge di Stabilità 2014) ha soppresso il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) e istituito la tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico di chiunque possieda e/o occupi una superficie che possa produrre rifiuti urbani.
La corresponsione della TARI assicura la copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati secondo quanto definito dalla legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) integrata da D.L. n. 16/2014 convertito in L. n. 68/2014 ed unitamente all'IMU (Imposta Municipale propria) e alla TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili), concorrono a formare la IUC (Imposta Unica Comunale).

Per informazioni  relative alla Tassa Rifiuti gli utenti sono pregati di rivolgersi all'ufficio Tributi del Comune di Castel Maggiore.  

Per informazioni, segnalazioni o richieste relative al servizio di raccolta gli utenti possono contattare Geovest al numero verde gratuito 800.276650 (Lun/merc/ven 8.45-12.45 – mart/giov 8.45-12.45  14-16.30 – sab (per segnalare mancate raccolte) 8.45 – 12.45) o attraverso mail a info@geovest.it.

Orari centri di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

VIA LIRONE E VIA BONAZZI 30/A - NUOVO ORARIO DAL 01/04/2021

Al centro di raccolta di Via Lirone non sono ammessi i seguenti rifiuti:

  • mobili in legno voluminosi (armadi, porte, tavoli, complementi d’arredo, ecc..)
  • erba e potature
  • rifiuti Ingombranti di grandi dimensioni (materassi, divani, poltrone, pezzi voluminosi e pesanti)
  • cassette in plastica
  • film plastico
  • polistirolo
  • vetroresina
  • abiti usati
  • bancali

Invitiamo gli utenti a conferire queste tipologie di rifiuti presso il Centro di Raccolta di Via Bonazzi 30/A.

 

L
M
M
G
V
S
-
-
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
14,00 - 17,00
-
(orario continuato)
-
(orario continuato)

 

STAZIONE MOBILE TREBBO DI RENO

Tutti i SABATI (tranne i festivi) dalle 8.00 alle 12.00, nel parcheggio dell'ex Conad di Trebbo, in Via Lame, 215, le UTENZE DOMESTICHE di Castel Maggiore iscritte alla tassa rifiuti potranno conferire:

  • PICCOLI E GRANDI RAEE (FRIGO, LAVATRICI, CELLULARI, LAMPADE, NEON, ELETTRODOMESTICI)
  • CARTA/CARTONE, IMBALLAGGI IN PLASTICA, IMBALLAGGI IN LEGNO, VETRO E LATTINE
  • RIFIUTI INGOMBRANTI (DIVANO, MOBILE, SEDIA, TAVOLO, ARMADI…)
  • VERNICI, PNEUMATICI, BATTERIE

Al momento del conferimento è necessario esibire iscrizione alla tari o ultimo pagamento effettuato.

Calderara di Reno

Il servizio di raccolta

A Calderara di Reno la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tassa rifiuti presso l'ufficio tributi del Comune di Calderara di Reno.

Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato di Calderara, Lippo, Tavernelle, Longara e Castel Campeggi:

  • Carta | ogni 15 giorni;
  • Imballaggi in plastica | settimanale;
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario;
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale.

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida con i contenitori di prossimità e del vetro/lattine raccolti mediante i cassonetti e le campane.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni;
  • Imballaggi in plastica | settimanale;
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni;
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale.

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato;
  • contenitore per il verde leggero (solo nei centr abitati);
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo nel forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente, a partire dalle ore 19.00, al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • il VERDE LEGGERO (erbe e foglie) vanno inseriti all'interno del contenitore carrellato ed esposto solo quando pieno. Il materiale all’esterno del contenitore non verrà raccolto. Il servizio viene effettuato con abbonamento. Per attivarlo scrivere a info@geovest.it o chiamare il Numero Verde (servizio non attivo in zona forese);
  • il VETRO e le LATTINE vanno inseriti sfusi all’interno delle campane verdi stradali, dopo aver eliminato eventuali residui;
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) va inserito in sacchetti ben chiusi, in materiale compostabile o carta, all’interno dei contenitori marroni stradali;
  • il RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica) Il contenitore dell'indifferenziato è personale ed associato alle utenze, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo con il proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi.

Il lavaggio dei contenitori, concessi in comodato d'uso gratuito, è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata

I contenitori (bidoni e sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico) possono essere reperiti presso:

  • il Centro di Raccolta situati in Via Armaroli n. 18, a Calderara
  • il Centro di Raccolta in Via Finelli n. 2, a Bargellino

Solo i sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico possono essere reperiti presso:

  • gli Uffici Relazioni con il Pubblico di Calderara, in Piazza Marconi n. 7, e di Longara c/o il Centro Civico, in via Longarola n. 33/A (escluso Luglio e Agosto)
  • i Centri Sociali di Calderara e Longara
  • l’Alimentari Monti Despar in località Lippo

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Per consultare e scaricare i calendari delle raccolte visita la sezione Calendari.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati ne centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi presso i Centri di Raccolta:

  • Centro di Raccolta in Via Armaroli, 18
  • Centro di Raccolta in Via Finelli, 2 - località Bargellino

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.
 
Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
vie centrali: 4 volte a settimana
centri abitati: 1 vota a settimana
frazioni: 2 volte a settimana

Spazzamento misto:
vie centrali: 1 volta a settimana
centri abitati: 1 volta ogni 15 giorni
frazioni: 1 volta ogni 15 giorni
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il risparmio è al centro

E' un progetto per incentivare chi porta cartone, imballaggi in vetro, lattine, olii vegetali, pile, lampadine e piccoli elettrodomestici (RAEE) al centro di raccolta.

Come funziona:

Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti qui elencati al centro di raccolta di Via Armaroli n. 18, presentando la propria tessera CDR pass all’operatore. Per rendere più agevoli le operazioni di pesatura e la rendicontazione dei quantitativi si richiede un conferimento di almeno 0,5 kg per tipologia di rifiuto. Nel caso in cui l’utente non fosse ancora in possesso della CDR pass, per ottenerla potrà rivolgersi al numero VERDE di Geovest. Ogni consegna verrà pesata e registrata.

Chi può partecipare:

Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di Calderara di Reno. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel comune di Calderara di Reno.

Modalità di svolgimento dell’iniziativa:

Il risparmio è al centro è attivodal 01/01/2018. Lo sconto sulla TA.RI. (tassa rifiuti) sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

I rifiuti premiati e lo sconto:

Ogni utenza domestica ha diritto a € 0,15 di sconto per ogni kg di rifiuto appartenente alle categorie oggetto della premialità:

  • CARTONE:Cartoncino, cartone ondulato, scatole di cartone per scarpe e alimenti (pasta, riso, sale, ecc.), fustini di detersivi, piccoli imballaggi di cartone, carpette, raccoglitori, quaderni ad anelli (privi delle parti metalliche) con copertina in cartoncino, vassoi in cartoncino.
  • PICCOLI ELETTRODOMESTICI (RAEE): Telefoni cellulari, tablet,  frullatori, tostapane, phon, giocattoli, apparecchi di illuminazione, dispositivi medici. L’elenco completo dei RAEE è consultabile sul sito www.cdcraee.it.
  • LATTINE E SCATOLETTE IN METALLO: Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti non infiammabili.
  • OLII VEGETALI ALIMENTARI: Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.
  • PILE: Pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet, ecc.
  • LAMPADINE: Lampade al neon, alogene, a fluorescenza e lampadine a LED.
  • IMBALLAGGI IN VETRO: Bottiglie e vasetti in vetro. Non sono ammesse le lastre

Lo sconto ottenibile ha un tetto massimo pari al 15% della tassa rifiuti.

ATTENZIONE -DAL 1° GENNAIO 2022 I RIFIUTI PREMIATI E LO SCONTO SARA':

  • CARTONE E CARTONCINO: € 0,20/kg - Cartone ondulato e pacchi e-commerce. Da consegnare piegato per ridurne l'ingombro.
  • LATTINE E BARATTOLI IN METALLO: € 0,20/kg - Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti alimentari.
  • OLIO VEGETALE ALIMENTARE: € 0,20/kg - Olio residuo di frittura e di prodotti sott’olio, strutto, ecc. Da consegnare in bottiglie di plastica ben chiuse.
  • BATTERIE AL PIOMBO: € 0,20/kg - Batterie esauste di auto e moto.
  • PILE: € 0,20/kg - Pile e batterie per piccoli elettrodomestici, telefoni cellulari, tablet ecc..
  • PICCOLI RAEE: € 0,20/kg - Telefoni cellulari, tablet, frullatori, tostapane, phon, gicattoli, apparecchi di illuminazione ecc.. Dimensioni massime 30x30x30 cm. Consulta l'elenco completo.

Lo sconto ha un tetto massimo calcolato in percentuale sulla quota variabile servizi. La percentuale verrà definita in seguito alla delibera di approvazione delle tariffe.

 Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Raccolta del Verde leggero - modifiche dal 1° gennaio 2022

E’ possibile conferire sfalci d’erba, foglie, fiori recisi, piccole cimature di siepi e pulizia degli orti. Il Servizio è attivo per i residenti nelle zone dei centri abitati (Zone 1, 2 e 3) dal 1° gennaio 2022 il servizio sarà su richiesta per gli utenti della Zona Forese e Zona Industriale. 
 
Il pagamento dell’abbonamento annuale, sarà addebitato nella fattura della Tariffa Rifiuti. Il contributo annuale, è pari a:
 
Per aderire al servizio, invia il modulo di richiesta attivazione, che trovi sezione modulistica, all’indirizzo e-mail: servizio.utenze@geovest.it

Il servizio verrà effettuato nelle date indicate sul calendario “sotto casa” e prevede la consegna di un bidone carrellato da 240 litri o 660 litri che deve essere utilizzato per l’esposizione del verde leggero.

I contenitori dovranno essere esposti, solo quando pieni, sulla pubblica via davanti all’abitazione, la sera precedente il giorno di ritiro.

Si ricorda che è possibile consegnare gratuitamente il verde leggero e le potature ai Centri di Raccolta, aperti nei seguenti orari:
 
Via Armaroli, 18
Martedì e Giovedì: 8.00 - 13.00
Sabato: 8.00 – 16.00

Via Finelli, 2
martedì: 14.00 – 17.00
Mercoledì e Venerdì: 8.00 – 13.00

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Armaroli, 18 o in via Finelli, 2 dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: martedì nel Capoluogo venerdì nelle Località di Lippo e Longara.

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

Nelle zone artigianali di Calderara di Reno è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Vetro e lattine 

Per vetro e lattine si intendono i contenitori in vetro (bottiglie, barattoli, vasetti, flaconi), le lattine per bevande e alimenti (ad esmpio bibite, olio, ecc...), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc...), lattine di cibo per animali.
Il rifiuto va messo dentro al contenitore fornito da Geovest ed esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio è attivo nella zona artigianale di Bargellino e viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di Calderara di Reno consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

COME FARE PER RICEVERE UNA COMPOSTIERA
Occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti.

Il modulo può essere:

  • consegnato presso qualsiasi Ufficio TARI di Geovest (elenco sportelli consultabile nella sezione di ogni Comune "Sportello-Ufficio Geovest");
  • inviato tramite posta elettronica all’indirizzo: info@geovest.it
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.

Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera.

COME SI OTTIENE LA RIDUZIONE?
L'Amministrazione comunale prevede una riduzione sulla tassa Rifiuti per i cittadini che praticano il compostaggio domestico.
Dopo aver ritirato la compostiera per ottenere la riduzione tariffaria, potete recarvi presso l’ufficio tributi del comune per fare richiesta oppure scaricare il modulo presente sul sito del Comune.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

CALDERARA DI RENO
  •     Via Armaroli, 18 presso il Centro di Raccolta
  •     Via 11 Settembre zona parcheggio
  •     Via Gramsci incrocio via 11 Settembre
  •     Via Turati n. 37
  •     Via Aldo Moro n. 24
  •     Via E. Pierantoni n. 3
  •     Via E. Pierantoni zona parcheggio
  •     Via Achille Grandi n. 3
  •     Via Nilde Iotti, 13
  •     Via Giuseppe di Vittorio, 3
  •     Via Primo Maggio zona parcheggio
  •     Via Giacomo Matteotti zona parcheggio
  •     Via Giacomo Matteotti n. 8
  •     Via Del Bracciante n. 5 e 18
  •     Via Del Bracciante zona parcheggio
 

LOCALITÀ LONGARA
  •     Via Arbizzani, 4
  •     Via Longarola n. 4
  •     Via San Michele, 2

LOCALITÀ LIPPO
  •     Via Don Minzoni, 6
  •     Via Castaldini, 6
  •     Via Surrogazione n. 48

LOCALITÀ SACERNO
  •     Via Di Mezzo Ponente n. 28

LOCALITÀ CASTEL CAMPEGGI
  •     Via Fornace, 2

LOCALITÀ CASTIGLIA
  • Via Stelloni Levante, 24

LOCALITÀ TAVERNELLE EMILIA
  •    Via Ferrovia, 2

LOCALITÀ BARGELLINO
  •     Via Finelli, 2 presso il Centro di Raccolta

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 80,5%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 

Tassa Rifiuti ed introduzione dal 01/01/2022 della Tariffa Puntuale

Fino al 31/12/2021 sarà in vigore la Tassa sui Rifiuti - Per informazioni relative alla Tassa Rifiuti gli utenti sono pregati di rivolgersi all’ufficio comunale o accedere alla sezione tributi del sito.

Per informazioni, segnalazioni o richieste relative al servizio di raccolta gli utenti possono contattare Geovest al numero verde gratuito 800.276650 (Lun/merc/ven 8.45-12.45 – mart/giov 8.45-12.45  14-16.30 – sab 8.45 – 12.45) o attraverso mail a info@geovest.it

Dal 1° gennaio 2022 verrà introdotta la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “contenitore” munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero di svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 

 
UTENZE NON DOMESTICHE:
 
La determinazione dipende dal servizio svolto e dalla volumetria del bidone a disposizione.
Per ulteriori informazioni contattare ufficiotecnico@geovest.it
 

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.

 *(il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe)

Tariffa Puntuale e le FAQ

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS  modalità di accesso

Indirizzo: Via Armaroli, 18 - 40012 (BO)

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 16,00
-
-
-
-
-
(orario continuato)
 


Indirizzo:
Via Finelli, 2 - 40012 (BO)

L
M
M
G
V
S
-
-
8,00 - 13,00
-
8,00 - 13,00
-
-
14,00 - 17,00
-
-
-
-
 
 

 

Anzola dell'Emilia

Il servizio di raccolta

Ad Anzola dell'Emilia la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tariffa Rifiuti Puntuale, presso lo sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati.

Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida attraverso contenitori di prossimità situati sul suolo pubblico e del vetro e lattine raccolti con le campane.

Località

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Organico | due volte a settimana
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario
Rimane stradale le raccolte del vetro e lattine raccolti con le campane.

Forese

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Vetro e lattine | ogni 15 giorni
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Organico | due volte a settimana
  • Verde leggero | a richiesta

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziatoo;
  • contenitore per il verde leggero;
  • contenitore marrone per l’organico (solo zone località e forese);
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo zona forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico;
  • il RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi;
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno (il servizio del verde leggero è a richiesta nel Forese zona 5) per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde;
  • il RIFIUTO ORGANICO (scarti alimentari di cucina) per chi risiede nelle Zone Località e forese, va inserito nel bidone marrone utilizzando i sacchetti in mater-bi;
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede in zona forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori concessi in comodato d'uso gratuito è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata

 
I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.

Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Scarica l'informativa.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati nei centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni recandosi allo sportello Tariffa Rifiuti.

Progetto "Fossi Puliti"

Per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di curare la pulizia dei fossi e dei canali delle proprietà agricole, estendendola a parchi e aree che vengono pulite volontariamente dai cittadini.
A tal propostito è stato attivato un progetto sperimentale che coinvolge agricoltori, associazioni e singoli cittadini, per la pulizia dei fossi e di altre aree pubbliche dai rifiuti abbandonati, al fine di preservare maggiormente il nostro territorio e l’ambiente.

Per aderire al progetto, occorre rivolgersi allo Sportello Tariffa Rifiuti

Scarica l'opuscolo informativo.

 

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.
 
Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento meccanico è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale, meccanico o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
vie centrali: 4 volte a settimana
centri abitati: 1 vota a settimana
frazioni: da 1 a 2 volte a settimana

Spazzamento meccanico:
vie centrali: 2 volte a settimana
frazioni: da 1 volta a settimana a 1 volta al mese

Spazzamento misto:
vie centrali: 1 volta a settimana
centri abitati: 1 volta a settimana
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Il risparmio è al centro

E' una iniziativa per premiare chi porta al Centro di Raccolta: imballaggi in plastica, carta e lattine.

Come funziona:

Per partecipare a Il risparmio è al centro basta portare i rifiuti sopra elencati al centro di raccolta, presentando la propria tessera CDR pass o codice fiscale all’operatore. Ogni consegna verrà pesata e registrata. Nel caso in cui l’utente non fosse in possesso della CDR pass, può accedere con il codice fiscale.

Il risparmio è al centro è attivo dal 10 ottobre 2015. Lo sconto sulla Tariffa Puntuale sarà applicato a consuntivo nell’anno successivo a quello dei conferimenti.

Chi può partecipare:

Tutti i cittadini (utenze domestiche) residenti o domiciliati nel Comune di Anzola dell'Emila. Sono escluse le aziende, i negozi, gli uffici, ecc. (utenze non domestiche) e chi non risiede o non è domiciliato nel Comune.

I rifiuti premiati e lo sconto:

Per questi rifiuti è riconosciuto uno specifico premio in € per ogni kh consegnato:

CARTA E CARTONE: € 0,10/kg

Giornali, riviste, libri, quaderni, carta da pacchi, cartoncini, sacchetti di carta, scatole e imballaggi di cartone (incluso il cartone della pizza), fustini per detersivi, cartoni per bevande, piatti e bicchieri di carte.

LATTINE ALLUMINIO E BANDA STAGNATA: € 0,15/kg

Carta stagnola o alluminio, lattine per bevande e alimenti (bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc.), lattine di cibo per animali, bombolette spray di prodotti non infiammabili.

IMBALLAGGI IN PLASTICA: € 0,20/kg

Tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE, bottiglie di acqua minerale e bibite, piatti e bicchieri di plastica, flaconi, vaschette per alimenti in plastica o polistirolo, shopper, pellicole per alimenti, grucce appendiabiti, custodie CD/DVD, reti e cassette in plastica per frutta e verdura.

 

Chi partecipa ha diritto ad uno sconto sulla Tariffa Rifiuti che sarà applicato a consuntivo nell'anno successivo a quello dei conferimenti.

Attenzione: Lo sconto ha un tetto massimo calcolato sulla base della produzione media dei rifiuti di ogni nucleo familiare, secondo la seguente tabella:

Esempio:

Una famiglia di 4 persone produce in media in un anno 42 kg. di imballaggi in plastica, 80 kg. di carta e 4 kg. di lattine. Se consegna queste quantità ai Centri di Raccolta può ottenere uno sconto di euro 17,00 sulla tariffa rifiuti dell'anno successivo.

(42 kg. x 0,20 euro = 8,40 euro; 80 kg. x 0,10 euro = 8,00 euro; 4 kg. x 0,15 euro = 0,60 euro)

(8,40 euro + 8,00 euro + 0,60 euro = 17,00 euro totali)

 

Per tenere sotto controllo lo sconto clicca qui

Guarda la campagna: pieghevole

Altre riduzioni:

Sono riconosciute ulteriori riduzioni per le seguenti buone pratiche:

  • PANNOLINI LAVABILI: riduzione del 15% per famiglie con bambini di età inferiore a 36 mesi che utilizzano i pannolini lavabili
  • COMPOSTAGGIO DOMESTICO: riduzione del 15% del tributo per smaltimento in proprio degli scarti biodegradabili mediante compostaggio domestico. Maggiori dettagli nella sezione "Compostiera e riduzione tariffaria".

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via Rocca Novella, 2, dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: giovedì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

Nelle zone artigianai  di Anzola dell'Emilia è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio con microchip, sfuso o utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre sacchi.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana
 

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it, almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.

Per conoscere il calendario di raccolta di Anzola dell'Emilia consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

Per ricevere una compostiera e ottenere la riduzione sulla tassa rifiuti occorre compilare e firmare il modulo in tutte le sue parti. Tale modulo è distribuito anche presso l’Ufficio Tariffa Rifiuti. Sullo stesso modulo è possibile richiedere una riduzione, prevista dal vigente “Regolamento per la disciplina della Tariffa Rifiuti Corrispettiva" per la gestione dei rifiuti solidi urbani ed assimilati”.
Il modulo deve essere:

  • consegnato presso lo Sportello Tariffa Rifiuti;
  • inviare tramite posta elettronica all’indirizzo: servizio.utenze@geovest.it;
  • inviare tramite fax al numero 051 981714.
Riceverete un messaggio di posta elettronica o una telefonata che comunicherà il giorno in cui effettuare il ritiro della compostiera

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

ANZOLA DELL'EMILIA

  • Via Alighieri - angolo via Libertà
  • Via Baiesi - angolo Via Chiarini
  • Via Barbieri Clelia - angolo Via Terremare
  • Via Casetti - località Casetti
  • Via Chiarini 1
  • Via Costa - angolo Via Terremare
  • Via De Rosa 1
  • Via Dino Campana 10
  • Via Gasiani 6
  • Via Gramsci - caffè Hawaii
  • Via Guido Rossa 35
  • Via Landi - angolo Via Costa
  • Via Magenta 24
  • Via Matteotti 13
  • Via Ragazzi 4
  • Via Reggiani - angolo Via Buldrini
  • Via Risorgimento 1 e 23
  • Via Rocca Novella, 2 - centro di raccolta
  • Via Rumpianesi, 85
  • Via Rumpianesi angolo Via IV Novembre
  • Via Schiavina 10
  • Via Schiavina angolo Reggiani
  • Via Torresotto 2
  • Via XXV Aprile angolo Via Benati
  • Via XXV Aprile nuova Coop
  • Via XXV Aprile parcheggio e campo basket
  • Via Zucchini - dcptrial Via Galli

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849 del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 90,5%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 
 
 

Tariffa Rifiuti Puntuale

Dal 2019 il Comune di Anzola dell'Emilia, ha introdotto  la Tariffa Puntuale che calcola la reale produzione dei rifiuti e premia gli utenti virtuosi incentivando una migliore differenziazione e la riduzione della produzione di rifiuti.

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri presuntivi, quali i metri quadrati o il numero dei componenti del nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato, attraverso la misurazione puntuale.

Il “CONTATORE” della misurazione è il contenitore grigio del rifiuto indifferenziato e la Tariffa Rifiuti applicata sarà il risultato dell’impegno nella differenziazione e nella riduzione dei rifiuti.

Per questo motivo ad ogni utenza sarà distribuito un nuovo “bidone” munito di un dispositivo elettronico associato in modo diretto e univoco al proprio contratto.

Il nuovo sistema prevede una rilevazione del numero di svuotamenti del contenitore.
 
Numero degli svuotamenti minimi già compresi nella Tariffa Rifiuti:
 
UTENZE DOMESTICHE:
 
 
UTENZE NON DOMESTICHE:
(SxN):V (il risultato è da arrotondare per eccesso anche per decimali compresi da 1 a 4)

S = superficie assoggettata a tariffa
N = numero di litri per ogni metro quadrato di superficie definite per ogni categoria - Tabella "N"
V = volume della dotazione del rifiuto indifferenziato a servizio dell'utenza - allegato per "volumetria dotazione"

 

Oltre il numero di svuotamenti minimi il costo di ogni svuotamento è pari a:

  • non oltre € 2,00* per il contenitore da 40 litri
  • non oltre € 6,00* per il contenitore da 120 litri
  • non oltre € 18,00* per il contenitore da 360 litri
  • non oltre € 33,00* per il contenitore da 660 litri
  • non oltre € 38,50* per il contenitore da 770 litri
  • non oltre € 55,00 per il contenitore da 1.100 litri

 * il costo potrà subire variazioni in seguito alla Delibera di approvazione delle Tariffe

L’addebito di tali svuotamenti viene conteggiato a conguaglio nell’anno successivo.



REGOLE CALCOLO TARIFFE
Quota Fissa (QF) = supefici*Tariffa Fissa (TF) x gg di competenza/365
Quota Variabile Servizi (QVS) = Tariffa Variabile Servizi (TVS) x gg competenza/365
Quota Variabile Produzioni (QVP) = Tariffa Variabile Produzioni (TVP)
Imponibile tariffa= QF+QVS+QVP
Totale dovuto= Imponibile tariffa + 10% + 5%

RIDUZIONI TARIFFARIE PER DISAGIO ECONOMICO
Oltre alle riduzioni previste dal Regolamento TCP, a seguito dell'emergenza Covid-19, con la delibera delle Tariffe anno 2020 sotto indicata, sono state previste delle  agevolazioni per le utenze domestiche e non domestiche,  di seguito i moduli:

ATTI APPROVAZIONE TARIFFE
Delibera Tariffe anno 2021.

MODALITA' DI PAGAMETO
Il Gestore provvede alla spedizione delle fatture al domicilio del titolare dell’utenza, o ad altro recapito indicato dallo stesso, tramite il servizio postale o agenzie di recapito autorizzate, come corrispondenza ordinaria.
Per l’utenza non domestica le fatture possono essere spedite anche tramite posta elettronica certificata.
Le fatture sono disponibili anche all’interno dello sportello online del sito del Gestore ove attivato. Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro i termini indicati nella medesima presso gli uffici postali o gli sportelli bancari ovvero mediante domiciliazione bancaria o postale o altre modalità di pagamento indicate dal Gestore.

Il pagamento potrà essere effettuato mediante:
•    Bollettino postale precompilato allegato alla fattura
•    Bonifico Bancario
•    ADDEBITO AUTOMATICO in c/c

SCADENZE DI PAGAMENTO
Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 29 del 28/6/2021, vengono fissate le scadenze del versamento per l’anno 2021 così come segue:
- 30 settembre 2021 prima rata o unica rata
- 30 novembre 2021 seconda rata
- rata a conguaglio da emettere successivamente con scadenza non oltre la prima emissione della tariffa 2022

RITARDO O OMESSO PAGAMENTO: INFORMAZIONI
Sugli importi non versati o tardivamente versati si applicano gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti percentuali per ogni giorno di ritardo successivo ai 30 giorni decorrenti dalla data di scadenza della fattura.

In caso di omesso o parziale pagamento, il Gestore attua sistemi di sollecito bonari, anche tramite posta ordinaria, messaggi telefonici o posta elettronica o qualsiasi atro strumento volto a promuovere l’adempimento spontaneo.
 
In caso di mancato adempimento spontaneo, il Gestore notifica atto di contestazione, quale atto di costituzione in mora, mediante raccomandata A/R o posta elettronica certificata. In tale atto sono indicanti gli importi da versare in unica rata, il termine di pagamento, gli interessi moratori pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorato di tre punti e l’importo delle sanzioni dovute.

Con l’atto di contestazione è richiesto anche il rimborso delle spese dell’atto, determinate forfettariamente in euro 10. Qualora l’utente non provveda al pagamento entro il termine indicato nell’atto di contestazione di cui al precedente comma, il Gestore attiva le procedure di recupero del credito nei modi di legge, con addebito delle spese sostenute per l’attività di recupero del credito, degli interessi di mora e delle eventuali maggiorazioni previste dal presente regolamento.

ERRORI IN BOLLETTA
per chiarimenti, variazioni errori o rettifiche è possibile contattare lo Sportello Geovest negli orari e giorni sotto indicati o l'ufficio di Crevalcore tel. n. 339/7760376, dal lunedì al venerdì dalle 8:45 alle 12:45 e martedì e giovedì dalle 14:00 alle 16:30.

DOCUMENTI DI RISCOSSIONE IN FORMATO ELETTRONICO
E' possibile richiedere l'invio della fattura via mail compilando il modulo dedicato.

Per scaricare i moduli relativi alle iscrizioni, cancellazioni e variazioni delle utenze visita la sezione Modulistica.

La Tariffa Puntuale e le FAQ

Sportello Tariffa Rifiuti - CORONAVIRUS orari e modalità di accesso

Per ritirare/consegnare la modulistica, ritirare la dotazione per la raccolta differenziata e richiedere tutte le informazioni sul servizio:
 
Via XXV Aprile 23/D
Accesso consentito SOLO su APPUNTAMENTO. Per fissare l’appuntamento telefonare al numero verde 800.276650 (selezionare il tasto 2) il lun-mer-ven 8.45–12.45, mar-gio 8.45–12.45 I 14.00-16.30 o inviare una e-mail a: servizio.utenze@geovest.it.
 
Orari: giovedì 14,30 – 17,30 / sabato 8,30 – 12,30
tel. 051/733036; fax 051/981714
servizio.utenze@geovest.it ; utenze.geovest@pec.aitec.it

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

L'ingresso è consentito:

  • utenze domestiche con CDRpass oppure codice fiscale. Se hai smarrito la CDRpass accedi con il codice fiscale.
  • utenze NON domestiche solo con CDRpass. Se hai smarrito la CDRpass puoi richiederla allo Sportello Tariffa Rifiuti

Indirizzo: Via Rocca Novella, 2

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
8,00 - 13,00
8,00 - 16,00
-
-
Orario continuato
14,00 - 17,00
-
Orario continuato

Argelato

Il servizio di raccolta

Ad Argelato la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tassa rifiuti presso l'ufficio tributi del Comune di Argelato.

Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida e del vetro/lattine raccolti mediante i contenitori carrellati e le campane.

Forese

  • Carta | ogni 3 settimane
  • Imballaggi in plastica | ogni 3 settimane
  • Vetro e lattine | ogni 3 settimane
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Organico e verde leggero | 2 volte a settimana
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato;
  • contenitore per il verde leggero;
  • contenitore marrone per l’organico (solo per i residenti nel forese);
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo peri residenti nel forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico.
  • il RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica) Il contenitore dell'indifferenziato è personale ed associato alle utenze, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo con il proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi.
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno; per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde;
  • il RIFIUTO ORGANICO  (scarti alimentari di cucina) per chi risiede nel Forese, va inserito nel bidone marrone utilizzando i sacchetti in mater-bi;
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nel Forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori concessi in comodato d'uso gratuito è a carico dei singoli utenti.

Dove ritirare la dotazione per la raccolta differenziata

I contenitori (bidoni e sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico) possono essere reperiti presso:

  • il Centro di Raccolta situato in via F.lli Chiarini, 2
  • il Centro di Raccolta situato in via Stiatico, 4/5

Solo i sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico possono essere reperiti presso:

  • l'URP di Argelato presso il Municipio in via Argelati
  • l'URP di Funo presso il Centro Civico, piazza della Resistenza

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Per consultare e scaricare i calendari delle raccolte visita la sezione Calendari.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati ne centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi presso i Centri di Raccolta:

  • il Centro di Raccolta di Argelato via Stiatico 4/5;
  • il Centro di Raccolta di Funo via F.lli Chiarini 2.

Mappa dei contenitori stradali

Consulta la MAPPA dei contenitori stradali nei centri abitati e nelle località.
 
Legenda:

Il servizio di spazzamento

La pulizia ed il lavaggio di strade, piazze e aree pubbliche, avviene attraverso un calendario concordato con l’Amministrazione.
Nello specifico:

  • lo spazzamento manuale è l’attività di svuotamento, manutenzione cestini e pulizia a terra con ramazza e raccolta rifiuti abbandonati vicino ai contenitori stradali
  • lo spazzamento misto è l’attività di pulizia delle strade/piazze con spazzatrice preceduta da un operatore con soffiante.
La frequenza dello spazzamento manuale o misto è diversa a seconda delle zone.

Spazzamento manuale:
vie centrali: 3 volte a settimana
centri abitati: 1 vota a settimana
frazioni: da 1 a 3 volte a settimana

Spazzamento misto:
vie centrali: 1 volta a settimana
centri abitati: 1 volta ogni 15 giorni
frazioni: da 1 vota a settimana a 1 volta ogni 15 giorni
zona artigianale: 1 volta al mese

Il Calendario delle raccolte

Ritiro ingombranti

RIFIUTI INGOMBRANTI

Se i tuoi beni ingombranti sono riutilizzabili e possono essere recuperati puoi donarli alle associazioni no profit o alle onlus che operano sul territorio della provincia così contribuisci a ridurre la produzione dei rifiuti alimentando il ciclo virtuoso dei riuso e costruisci una comunità più solidale mettendo a disposizione questi materiali per chi si trova in difficoltà.
Nel caso in cui il materiale non sia riutilizzabile, puoi portarlo al Centro di raccolta di via F.lli Chiarini, 2 o in via Stiatico, 4/5 dove il ritiro è gratuito.
E’ attivo anche un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.
Possono usufruire del servizio di ritiro a domicilio esclusivamente le utenze domestiche.
Per ingombranti si intendono i “beni durevoli dismessi” ovvero gli oggetti o materiali caratterizzati da un notevole volume (superiore a 100 litri), di cui si è deciso di disfarsi.
Il servizio di ritiro a domicilio prevede il ritiro di 1 pezzo grande oppure di 3 pezzi piccoli.
Si intendono per:

  • pezzi grandi (pezzi componibili): divano, armadio, scaffalature, mobili componibili;
  • pezzi piccoli (pezzi unici): lavatrice, poltrona, termosifone, materasso, tavolo, frigorifero, damigiana, televisore, mensola, sedia.
Devono essere consegnati, direttamente dai cittadini, presso il Centro di Raccolta tutti gli altri rifiuti non voluminosi come ad esempio ferri da stiro, frullatori, lettori dvd, robot da cucina.
Il materiale deve essere posizionato in pubblica via davanti all’abitazione. Il personale è autorizzato a ritirare solo il materiale dichiarato all’atto della prenotazione.
Il servizio è gratuito e viene effettuato con una frequenza mensile fino ad esaurimento delle prenotazioni disponibili.
Il ritiro deve essere prenotato telefonando al Numero Verde 800 276650.
Al momento della prenotazione devono essere comunicate:
  1. le generalità dell’utente ed il codice utente;
  2. un recapito telefonico;
  3. l’elenco dettagliato degli oggetti ingombranti;
  4. l’indirizzo dove è collocato il materiale da ritirare.

Ritiro cartone commerciale

I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali nei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta di scatoloni e imballaggi in cartone.
Per attivare il servizio è necessario:

  • inviare una mail all'indirizzo: segreteriatecnica@geovest.it
  • compilare la sezione specifica sul sito

E’ sufficiente tenere i cartoni presso il proprio esercizio commerciale ed esporre il materiale all’esterno il giorno del ritiro. I cartoni devono essere aperti, piegati e impilati.
Giorno di ritiro: martedì

Cosa SI

  • Cartoni piegati
  • Imballagi
  • Scatole
  • Cartone ondulato

Cosa NO

  • Nylon
  • Sacchetti
  • Cellophane
  • Carta plastificata

La raccolta in zona artigianale

Nelle zone artigianali di Argelato e Funo è stato esteso un sistema di raccolta domiciliare per le seguenti tipologie di rifiuto:

Cartone

Per cartone si intendono gli scatoloni e gli imballaggi in cartone.
Al momento dell'esposizione i cartoni devono essere aperti, schiacciati ed ordinatamente impilati, eventualmente legati con spago o sciolti.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Film plastico

Per film plastico si intendono la pellicola di plastica che avvolge più unità di vendita, il cellophane, le pellicole con bolle d'aria.
Il materiale va esposto a terra, legato in piccole balle, eventualmente in sacchi trasparenti di vostra dotazione. 
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Legno non trattato

Per legno non trattato si intende i bancali in legno e il legno da imballaggio, esclusi i pannelli di compensato, truciolare e similari.
Il materiale va messo a terra davanti all'ingresso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana su prenotazione.

Carta

Per carta si intende la carta semplice, le fotocopie, i giornali, le riviste e i cataloghi, i blocchi per appunti, il tetrapack.
La carta va inserita all'interno del bidone blu fornito da Geovest che deve essere esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 15 giorni.

Imballaggi in plastica

Per imballaggi in plastica si intendono tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. In generale si tratta di bottigliette, flaconi, vasetti o vaschette per alimenti, piatti e bicchieri usa e getta.
Gli imballaggi in plastica vanno messi all'interno dei sacchi gialli trasparenti forniti da Geovest ed esposti nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto1 volta ogni 15 giorni.

Rifiuto indifferenziato

Per rifiuto indifferenziato si intendono i rifiuti non riciclabili, ad esempio residui di pulizia e spazzamento dei locali, posate usa e getta.
Il rifiuto indifferenziato va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell’indifferenziato è personale, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico).  Gli utenti che non hanno ancora ritirato il bidone grigio il rifiuto va esposto in sacchi generici. I sacchi non devono superare i 12 kg di peso.
Il servizio viene svolto 1 volta a settimana.

Vetro e lattine

Per vetro e lattine si intendono i contenitori in vetro (bottiglie, barattoli, vasetti, flaconi), le lattine per bevande e alimenti (ad esmpio bibite, olio, ecc...), scatolette per la conservazione dei cibi (pelati, piselli, tonno, ecc...), lattine di cibo per animali.
Il rifiuto va messo dentro al contenitore fornito da Geovest ed esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale.
Il servizio viene svolto 1 volta ogni 3 settimane.

Organico

Per organico si intendono gli scarti di cucina, gli avanzi di cibo, i fondi di caffè, i filtri di tè e le salvietta di carta unte.
Il rifiuto va messo dentro al contenitore fornito da Geovest ed esposto nel giorno di raccolta del calendario della zona artigianale. Per conferire il materiale organico è necessario che il rifiuto sia contenuto dentro sacchetti in mater bi distribuito presso il Centro di raccolta. Possono essere riutilizzate anche le borse della spesa in materiale compostabile (es. mater bi, bioplastiche) o sacchetti in casta.
Il servizio viene svolto 2 volte a settimana.

Per INFO e PRENOTAZIONI

Per richiedere informazioni telefonare al Numero Verde 800 276650 o scrivi a segreteriatecnica@geovest.it.

Nel caso di produzioni costanti settimanali, di cartone, legno e film plastico chiedere l'inserimento nel giro fisso di raccolta inviando un'e-mail a segreteriatecnica@geovest.it almeno 48 ore prima. Nel caso di produzione saltuaria chiedere il ritiro compilando il modulo sulla sezione specifica del sito.
Per conoscere il calendario di raccolta di Argelato consulta questa sezione.

Compostiera e riduzione tariffaria

COME FARE PER RICEVERE UNA COMPOSTIERA
Per ottenere la compostiera al prezzo agevolato, è necessario compilare e trasmettere al Servizio Ambiente Comunale l’apposito modulo completo in ogni sua parte con allegata la ricevuta di versamento del contributo; le compostiere debbono essere ritirate direttamente dall’utente presso il Centro di Raccolta di Funo (durante gli orari di apertura al pubblico), consegnando un “Buono” numerato, rilasciato dal Servizio Ambiente. Per maggiori informazioni LEGGI QUI

COME SI OTTIENE LA RIDUZIONE SULLA TASSA RIFIUTI?
L'Amministrazione comunale prevede una riduzione sulla Tassa Rifiuti, per i cittadini che praticano il compostaggio domestico. Dopo aver ritirato la compostiera per ottenere la riduzione tariffaria è necessario recarsi presso l’ufficio tributi del comune per farne richiesta.

Raccolta Olio vegetale

I VANTAGGI DELLA RACCOLTA

Si risparmia: l’olio usato, versato nei lavandini, compromette il corretto funzionamento delle reti domestiche, delle reti fognarie e degli impianti di depurazione, con conseguenti ingenti spese per la manutenzione

Si protegge l’ambiente: la temperatura elevata raggiunta dall’olio, dopo una normale frittura, ne provoca l’ossidazione rendendolo altamente inquinante. L’olio usato infatti:

  • se abbandonato al suolo, crea una pellicola che avvolge la terra impedendo la nutrizione delle piante
  • se entra in contatto con specchi d’acqua, crea uno strato superficiale che ne impedisce l’ossigenazione

COSA DIVENTA

L’olio alimentare esausto si utilizza, dopo un processo di rigenerazione e riciclo, come lubrificante biodegradabile per attrezzature agricole e macchine da movimento terra, dove è importante che eventuali perdite dai macchinari non siano inquinanti per il suolo o le falde acquifere. 

IL SISTEMA DI RACCOLTA

Il sistema di raccolta che proponiamo è molto semplice ed efficace:

  1. raccogli il tuo olio da cucina in un contenitore di plastica e chiudilo bene (se l'olio proviene dalla frittura lascialo raffreddare almeno sotto i 50°C)
  2. raggiungi il contenitore di prossimità più accessibile (vedi elenco postazioni)
  3. solleva il coperchio, inserisci il contenitore intero e richiudi il coperchio

Si raccolgono: tutti gli oli alimentari di oliva, colza, semi, mais, oli alimentari derivati da frittura, oli alimentari residui di vasetti sott’olio, oli alimentari residui del tonno e simili, oli alimentari scaduti, strutto.

Non va inserito nel contenitore l'olio minerale (es. olio motore, lubrificanti, olio idraulico), i grassi e gli oli solidificati, acque di lavaggio di pentole e contenitori, aceto e detersivi.

È possibile ritirare l’imbuto arancione (che vi aiuterà nell’operazione di travaso) presso il Centro di Raccolta.

Ecco l’elenco delle posizioni dei bidoni appositi (coperchio arancione) dove potrete inserire la bottiglia chiusa piena d’olio:

ARGELATO
  •     Via A. Chiarini, 29
  •     Via Centese n. 166
  •     Via De Gasperi incrocio Via Roma
  •     Via Degli Aceri, 29
  •     Via Delle Querce, 59
  •     Via Gnudi, 23
  •     Via Stiatico n. 4/5, presso il Centro di Raccolta

 FUNO DI ARGELATO
  •     P.zza Rossini, 1
  •     Via S. Giobbe, 65
  •     Via Marchesini, 42
  •     Via Toscanini, 17
  •     Via Banchieri, 14 zona polisportiva
  •     Via Vivaldi, 14
  •     Via Gramsci, 20
  •     Via Paganini, 12
  •     Piazza Resistenza
  •     Via Chiarini presso il Centro di Raccolta

LOCALITÀ MALACAPPA
  •     Via Rampe di malacappa, 1

LOCALITÀ CASADIO
  •     Via Casadio, 22

LOCALITÀ VOLTARENO 
  •     Via Candi, 2

 

I dati delle raccolte

Andamento dei dati sulla raccolta differenziata in relazione alle attivazioni delle raccolte domiciliari, il dato di RD indicato in tabella fa riferimento alle quantità di rifiuti raccolte dal gestore:
 
 
Con determinazione Dirigenziate 10849del 25/6/20 la Regione Emilia Romagna, attraverso la raccolta dei dati tramite il sistema informativo dei rifiuti urbani determinato O.R.So., attribuisce al Comune una raccolta differenziata per l'anno 2020 pari a 83%, che comprende anche le gestioni autonome delle aziende e il compostaggio domestico.
 
Andamento della produzione di rifiuti urbani procapite (kg):
 

Tassa Rifiuti

La Tassa sui Rifiuti - TARI (in vigore dal 1 gennaio 2014)
A decorrere dal 1 gennaio 2014 la legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (Legge di Stabilità 2014) ha soppresso il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) e istituito la tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico di chiunque possieda e/o occupi una superficie che possa produrre rifiuti urbani.
La corresponsione della TARI assicura la copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati secondo quanto definito dalla legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) integrata da D.L. n. 16/2014 convertito in L. n. 68/2014 ed unitamente all'IMU (Imposta Municipale propria) e alla TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili), concorrono a formare la IUC (Imposta Unica Comunale).

Per informazioni relative alla Tassa Rifiuti gli utenti sono pregati di rivolgersi all’ufficio tributi del Comunale di Argelato.

Per informazioni, segnalazioni o richieste relative al servizio di raccolta gli utenti possono contattare Geovest al numero verde gratuito 800.276650 (Lun/merc/ven 8.45-12.45 – mart/giov 8.45-12.45  14-16.30 – sab (per segnalare mancate raccolte) 8.45 – 12.45) o attraverso mail a info@geovest.it.

Orari centro di raccolta - CORONAVIRUS modalità di accesso

Indirizzo: Via F.lli Chiarini,2 - 40050 (BO)

L
M
M
G
V
S
-
8,00 - 12,30
-
-
-
11,00 - 16,00
-
-
-
14,00 - 18,00
-
-
L'accettazione chiude 15 minuti prima dell'orario di chiusura. 
 

 Indirizzo:Via Stiatico, 4/5 - 40050 (BO)

L
M
M
G
V
S
8,00 - 12,30
-
-
-
8,00 - 12,30
8,00 - 10,30
-
-
14,00 - 18,00
-
-

L'accettazione chiude 15 minuti prima dell'orario di chiusura.

Centri di raccolta

COSA E’

Il Centro di Raccolta è un'area presidiata ed allestita per l'attività di raccolta mediante raggruppamento differenziato dei rifiuti urbani e assimilati conferiti dai detentori. E' possibile accedere al Centro, in orari e giorni prestabiliti, con il proprio mezzo di trasporto ed è necessario seguire le indicazioni degli operatori addetti al presidio che indirizzano al corretto conferimento dei rifiuti.

Le norme di accesso e funzionamento sono disciplinate dal Regolamento di conduzione dei Centri di Raccolta.

CHI PUÒ ACCEDERE

  • le persone residenti nel territorio comunale
  • i proprietari di immobili, anche residenti altrove, che comunque sono iscritti alla Tassa rifiuti
  • aziende aventi sede legale o unità produttiva nel territorio comunale, solo per il conferimento di rifiuti assimilati

I rifiuti provenienti da attività domestica potranno essere ritirati anche se il conferimento avviene da parte di un qualsiasi altro utente che trasporta tali rifiuti per conto suo, purchè venga esibito al momento dell'ingresso l'apposito modulo di delega Allegato C al Regolamento di conduzione dei Centri di Raccolta.

Le utenze non domestiche, in attuazione al D.M. 8/04/2008 dovranno esibire l'Allegato D "Scheda rifiuti conferiti al Centro di Raccolta" debitamente compilato.

Le Aziende di manutenzione del verde, per conferire al Centro di Raccolta rifiuti biodegradabili di sfalci e potature (CER 20 02 01), prodotti nelle aree cortilive private delle utenze iscritte alla Tari in uno dei Comuni di Geovest, dovranno presentare il Modulo Allegato E "Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà per il CONFERIMENTO DI SFALCI E POTATURE" compilato in ogni sua parte. Si confermano i limiti quantitativi giornalieri per utenza previsti da Geovest.

COSA SI PUÒ PORTARE

Prima di accedere al centro di raccolta è necessario separare i rifiuti per tipologia al fine di agevolare le operazioni di conferimento:

  • tutto il materiale proveniente dalla raccolta differenziata domestica: carta cartoni per bevande, imballaggi in plastica, vetro e lattine, sfalci d’erba, indumenti usati, olio vegetale, cartone, vetro in lastre, oggetti di metallo, imballaggi in legno, medicinali scaduti, potature, inerti da piccole demolizioni domestiche, pneumatici ecc..;
  • RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche): elettrodomestici, computer, stampanti, monitor, cellulari, pile esauste, batterie auto, lampade;
  • RUP (Rifiuti Urbani Pericolosi): vernici, bombolette spray, contenitori di prodotti infiammabili o tossici, oli minerali, batterie;
  • i rifiuti ingombranti: mobili, materassi, reti da letto.

Al Centro di Raccolta non è possibile conferire il rifiuto indifferenziato o rifiuti provenienti da attività non assimilati ai domestici.

Le tipologie ed i quantitativi massimi conferibili sono indicati nell'Allegato B del Regolamento di conduzione dei Centri di Raccolta:

Per tutti i comuni

  • Centri di raccolta

Seleziona il tuo comune

  • Anzola dell'Emilia
  • Argelato
  • Calderara di Reno
  • Castel Maggiore
  • Crevalcore
  • Finale Emilia
  • Nonantola
  • Ravarino
  • Sala Bolognese
  • San Giovanni in Persiceto
  • Sant'Agata Bolognese

Contatti

Via dell'Oasi, 373 Località Beni Comunali Crevalcore (Bo) 40014